A Micro Odyssey

0

A Micro Odyssey / da venerdì 18 marzo al Bar Migliorini la mostra fotografica di Marco Castelli e molto altro.

Women Toilet © Marco Castelli

Women Toilet © Marco Castelli

«That’s one small step for man, one giant leap for mankind» recitava lo statunitense Neil Armstrong, poggiando per la prima volta piede sulla luna il 21 luglio 1969 e consacrandosi come icona dell’esplorazione spaziale.
Questo venerdì, al Bar Migliorini in via Giampaolo Orsini 20/r, verrà invece reso omaggio ad un cosmonauta sovietico meno conosciuto, con la celebrazione di un particolare anniversario: il 18 marzo del 1965, infatti, Aleksej Leonov è il primo uomo a camminare nello spazio, durante la missione Voschod 2.
Dalle 19.30 andrà in scena, dunque, A Micro Odyssey, prima esposizione fiorentina per l’omonimo lavoro del fotografo Marco Castelli: si tratta di un dialogo visivo ed ironico tra l’infinitamente piccolo dei microbi e l’immensamente grande dello spazio intergalattico.
«La maggior parte delle fotografie di batteri» scrive la curatrice della mostra, Caterina Pacenti, «ha un carattere scientifico, atto a rivelare e sottolineare le straordinarie geometrie che questi sono in grado di costituire. Questa volta, però, l’interesse non è quello di mostrare l’invisibile o ciò che è difficilmente visibile ad occhio nudo, bensì di usare le geometrie naturali delle colonie batteriche e proiettarle in un’altra dimensione, ribaltando ogni logica e rapporto fra grande e piccolo, caricando così i pianeti, l’universo e l’opera tutta di valori simbolici».

Grass © Marco Castelli

Grass © Marco Castelli

All’interno dell’esposizione sarà presente un’installazione specifica realizzata da FeMa Design (Federico Frullani e Matilde Beretta), laboratorio creativo dedito al disegno e alla produzione di oggetti in stile unico con materiali di recupero e non.
Presente anche Three Faces, associazione da tempo attiva nella promozione cultural-editoriale e sul territorio fiorentino, con il nuovo numero di StreetBook Magazine, rivista indipendente di scrittura e grafica.
Dalle 20.00, il Concerto Interstellare (in riduzione) presenterà dei brani sul tema dello zodiaco e dello spazio: Ambra Perretti e Roitare Serie eseguiranno rispettivamente Scorpio (composto da Andrea Ottani) e Capricorno (di Neri Monici), mentre Benedetta Zamboni suonerà Trickline.
A seguire, dalle 21.30 in poi, dj-set di Giacomo Toppi.

Durante la serata inaugurale, tutti i partecipanti potranno usufruire di un ricco aperitivo a 7€.
A Micro Odyssey resterà visitabile fino al 3 aprile 2016, in orario di apertura del locale.

 

Info ed evento: https://www.facebook.com/events/1695730530710570/

 

Share.