FRENCH 75 – Il cocktail giusto per San Valentino.

0

San Valentino. La geniale festa inventata dalla Perugina per rimpinguare le casse aziendali in un periodo in cui nei supermercati ancora si trovano panettoni e torroni a prezzi irrisori. Tutti noi (seppur con la consapevolezza in cuor nostro di essere complici di una presa di culo su larga scala) alla fine in qualche modo festeggiamo questa ricorrenza.

 

Ma…se dovessimo pensare ad un cocktail di San Valentino, cosa sceglieremmo? Per fortuna i padri della miscelazione non si sono mai posti questa domanda, quindi ogni anno i locali di tutto il mondo hanno modo di smaltire gli avanzi di magazzino creando una bevanda qualsiasi (purché di colore rosa!) da vendere ad un prezzo maggiorato ai malcapitati innamorati.
Il cocktail scelto per voi oggi non ha un gran colore, il suo nome deriva da un cannone utilizzato durante la prima guerra mondiale, e probabilmente non lo avete mai nemmeno sentito nominare. Insomma, il “French 75” non è il massimo del romanticismo, ma ha un gran vantaggio dalla sua: è veramente buono.
Appare per la prima volta su un ricettario nel 1930, e l’artefice è un signore del nome altisonante di Harry MacElhone, proprietario dell’ “Harry’s American Bar di Parigi”. Un rivoluzionario in frac e reggimaniche, una rock star ante litteram, che per la prima volta nella storia abbina del volgare succo di limone al vino più prezioso che c’è: lo champagne. Come se non bastasse, alla sua creazione da un nome veramente sgradevole, dedicato ad un pezzo di artiglieria usato dai francesi e gli americani per vincere la prima guerra mondiale. Un arma veloce ed efficace, che associa ad un cocktail che si fa amare subito e che nasconde un certo tenore alcolico che, per chi si affezionasse troppo, può risultare una vera cannonata!.
Perché è il cocktail giusto per San Valentino? Per tanti motivi:
Prima di tutto perché “lo sciampa è sempre lo sciampa”, poi perché non è rosa e stucchevole,  ma soprattutto perché anche se state festeggiando un rituale inutile lo state facendo con stile, inneggiando dentro di voi al vecchio Harry: che del conformismo se n’è fatto un baffo e grazie all’amore per il suo lavoro ha dato al mondo dell’alcool un grande patrimonio.
Buon San Perugino e…come diceva lo scorso articolo (Moscow Mule): Fate l’amore con il  sapore!
Ricetta:
30ml Gin, 15ml Succo di Limone, 1bar spoon Sciroppo di Zucchero,
Top di Champagne
Esecuzione: shakerare i primi tre ingredienti e versare in una flute, colmare con Champagne e guarnire con zesta di limone.

UN RABBINO MI DISSE (Mia versione)
45ml Gin, 30ml Succo di Limone, 20ml Shrub ai frutti di bosco(2/3 Sciroppo ai Lamponi e More, 1/3 Aceto di Mele), Top di Franciacorta

Julian Biondi

Share.