In bici all’alba, di notte e sotto il Biancone. Purché in gruppo.

0

Biciclettate collettive a orari insoliti per le vie di Firenze, via Calzaiuoli trasformata in una griglia di partenza, il Parco delle Cascine trasformato in una grande villaggio per gli amanti delle due ruote: torna il Florence Bike Festival dal 21 al 23 aprile 2017.

Giunto alla quinta edizione, sotto la guida del Veloce Club Firenze, il Florence Bike Festival porta con sé la sua manifestazione principale, la Granfondo Firenze De Rosa, 130 km su e giù tra Fiesole e il Mugello con partenza da piazza della Signoria, domenica 23 aprile. Ma anche tanti altri appuntamenti in città, dedicati non solo ai bike lovers, ma anche a famiglie, curiosi, sportivi di ogni livello (anche minimal).

Si parte venerdì 21 aprile con l’apertura del Villaggio Expo al Parco delle Cascine, dove sarà possibile curiosare tra le ultime novità in fatto di accessori, telai, abbigliamento, alimentazione, creme e prodotti cosmetici studiati ad hoc, e-bike e molto altro. Uno spazio, gestito da Decathlon, sarà interamente dedicato ai bambini, con un percorso sportivo pensato per i più piccoli. Il servizio food&beverage sarà invece curato dal ristorante Buoneria by Fosso Bandito del gruppo Tosca Service, recentemente inaugurato a due passi da quella che sarà l’area Expo del Florence Bike Festival.

Sabato 22 aprile la giornata avrà inizio ancor prima dell’alba e si concluderà ben oltre il tramonto: il primo appuntamento è con la SunriseBike Ride, in collaborazione con Uisp Firenze, una biciclettata collettiva per le vie della città con partenza alle ore 06.00 dalle Cascine, alla scoperta di una Firenze diversa, silenziosa e senza traffico, per concludersi con una ricca colazione total bio. Si tratta del primo appuntamento di un tour internazionale che toccherà varie tappe in Italia e in Europa e che l’anno scorso, alla sua prima edizione fiorentina, ha raccolto oltre 500 adesioni. Quest’anno si pedala anche per beneficenza: una quota delle iscrizioni sarà infatti donata alla Onlus CBM Italia, che si occupa delle forme di cecità curabile nell’infanzia nei Paesi in via di sviluppo.
Sempre sabato 22 aprile i ciclisti si riprenderanno il Velodromo delle Cascine, ad oggi utilizzato principalmente per la pratica di altri sport: qui si disputerà la prima gara in pista dell’anno, con scratch e corsa a punti, rivolta agli amatori. Sarà anche possibile noleggiare una bici da pista per mettersi alla prova, ma senza gareggiare con i corridori esperti.
Chiude il programma di sabato la Velonotte, biciclettata tra arte, storia e architettura che porterà i partecipanti alla scoperta della storia di Firenze, in una formula assolutamente family-friendly, ma della durata di 2/3 ore by night. Una decina i km tra architettura, arte e botanica, altrettante le tappe del percorso, dove i ciclisti troveranno ad attenderli performance teatrali, mini-spettacoli, flash mob interattivi e commenti ricchi di storia preparati niente meno che da Franco Cardini. Per la Velonotte è il debutto sulla piazza fiorentina: all’estero le adesioni hanno raggiunto migliaia di persone.
Domenica 23 aprile l’appuntamento con la Granfondo Firenze De Rosa, che vedrà i partecipanti cimentarsi sul percorso originario della gara. Partenza da piazza della Signoria, passaggio lungo il Corridoio Vasariano verso i lungarni, via Piagentina e Lungo l’Affrico fino ad arrivare alla salita per San Domenico e superare Fiesole per immettersi nel Mugello. Si continua per Vetta le Croci, Polcanto, Borgo San Lorenzo, dove si dividono le strade tra medio (95 km con 1600 metri di dislivello) e lungo percorso (130 km con 2700 metri di dislivello). Confermati i tratti più impegnativi: il Poggio degli Uccellini, il Passo del Giogo, la Futa e il traguardo sul “muro” di via Salviati reso noto dai Mondiali di Ciclismo del 2013.

I premi parleranno toscano, tra il vino Dievole, la finocchiona del Consorzio di Tutela della Finocchiona IGP, l’olio extravergine d’oliva rigorosamente made in Tuscany del Consorzio Toscano IGP, il farro della Fattoria Biologica Pieve a Salti e molto altro ancora. Sempre alle Cascine troveranno spazio docce, parcheggio custodito per zaino e bici, nonché il palco per le premiazioni e il Pasta Party, momento conviviale quest’anno ancor più significativo. La cucina sarà infatti sostituita da un camion della Protezione Civile di Treviso, recentemente intervenuto sul campo in occasione del terremoto del Centro Italia. Le iscrizioni sono già aperte sul sito www.granfondofirenze.it.

Share.

About Author