Mappa alla movida LGBT di Firenze, le serate da non perdere.

0

Dopo l’esodo estivo verso la costa, anche la movida lgbt torna in città. Mini guida alle one night fiorentine.

 

Non dite che “A Firenze un c’è mai nulla”. Certo, non abitiamo in una delle capitale gay d’Europa, con bandiere rainbow quasi a ogni angolo, ma nel nostro piccolo anche noi fiorentini ci difendiamo bene, soprattutto per le one night lgbt. Che siano ogni sette giorni o ogni mese, i party di “una sera soltanto” sono diventati il marchio di fabbrica della movida arcobaleno dalle nostre parti. In principio fu la Flog, la prima a ospitare 25 anni or sono una (vera) festa per gay, lesbiche & friends, oggi l’offerta si è ampliata. Ecco quindi la nostra mappa in cinque tappe, tra la periferia e il centro.

Flog, una certezza
È una tappa fissa. Non c’è “nottambulo” che non sia passato da qui almeno una volta. L’associazione Azione Gay e Lesbica ogni mese organizza all’Auditorium Flog il party lgbt “Necessariamente” con dj set, show e anche sorprese durante la serata, dall’angolo per il reiki allo spuntino (il bombolone al cioccolato) che spunta quando meno te lo aspetti, nel cuore della notte.
Per la stagione autunno-inverno 2017/2018 si parte il 29 settembre, con la formula collaudata: resident dj più ospiti alla consolle e performance, una diversa per ogni festa. E c’è chi tiene sul comodino, come fosse un santino, il flyer con le date. Ecco quelle della prima parte della stagione: 20 ottobre, 17 novembre, 7 dicembre per il consueto party “della Madonna” e 5 gennaio.
Per chi? Per tutti, ma proprio tutti.
Quando: ogni mese
Dove: Auditorium Flog, via Mercati 24/b (zona Rifredi)


Fairy Gold (da dieci)
La serata gay che accende il sabato notte. Il progetto “Fairy Gold” compie dieci anni e torna ospite del Full Up, in pieno centro. Ogni sabato nel locale a metà strada tra Palazzo Vecchio e Santa Croce dj set in due sale, musica a palla (commerciale da una parte e house dall’altra) e drag queen. Confermata anche per quest’anno, come padrona di casa, la parrucca blu più famosa d’Italia: Regina Miami.
Si parte il 30 settembre per proseguire ogni sabato notte fino alle avvisaglie dell’estate, anche con eventi speciali, ospiti e serate a tema.
Per chi? Ama ballare
Quando: ogni sabato notte
Dove: via della Vigna Vecchia 23 rosso (zona centro)

Il mare in città: Mamamia in Florence
Un pezzo di Torre del Lago che approda in città, ma solo ogni trenta giorni. Ormai è dal 2010 che lo staff del Mamamia, tempio del divertimento lgbt in Versilia, finita l’estate fa una “gita” a Firenze, una volta al mese. La location è il Viper Theater, l’unica pista della città dove ballare… in discesa (provare per credere). La musica è quella targata “Mama”, dal pop alla dance con incursioni nel trash e nell’elettronica.
Grand opening venerdì 13 ottobre, per continuare venerdì 24 novembre, lunedì 25 dicembre per la festa di Natale, venerdì 26 gennaio e venerdì 23 febbraio.
Per chi? D’estate trasloca a Torre del Lago
Quando: ogni mese
Dove: via Pistoiese, 309/4 (zona Piagge)


Quando il party fa “Gulp”
“La festa senza etichette”, ci tengono a dire le quattro organizzatrici: il progetto Gulp è nato quasi quattro anni fa per promuovere eventi lgbt ma aperti a tutti, senza creare “ghetti”. Per la nuova stagione torna con una doppia veste: l’apericena vegan friendly, con djset e live, oltre a quattro serate disco anche in una nuova location.
Gli aperitivi si svolgono due domeniche al mese al Dome di via Il Prato, con “opening party” il primo ottobre dalle 19.30. Dall’inverno a questo appuntamento si affiancheranno quattro serate tutte da ballare, tra dicembre e marzo: due date al Combo e altre due nel privè dell’Otel (questa è la novità 2017).
Per chi? Non ama le etichette
Quando: due domeniche al mese (aperitivo)
Dove: via il Prato 18 rosso

Il “piccolo”: Bossy
È il nuovo arrivato: a settembre ha spento una candelina. Quest’anno “Bossy” ci riprova. È la serata friendly organizzata ogni giovedì, dalle 22 alle 2, al Soul Kitchen in via de’ Benci, con entrata libera. Atmosfera rilassata e musica che va dalla house all’indie passando per i sound anni Ottanta e Novanta.
A ideare la one-night è stato Matteo, studente della Libera Accademia di Belle Arti di Firenze (Laba), che in questo progetto coinvolge anche i suoi “colleghi” per portare nel locale installazioni, mostre e performance. “Volevo creare un punto di ritrovo per un pubblico tra i 18 e i 35 anni – spiega – una serata friendly ma aperta a tutti”. Dopo la parentesi estiva all’Off Bar nei giardini della Fortezza, l’appuntamento con Bossy è ripartito il 14 settembre.
Per chi? Giovani lbgt & friends
Quando: ogni giovedì dalle 22 alle 2
Dove: via de Benci 34 rosso (zona Santa Croce)

Gianni Carpini.

Share.