Museo Novecento: gli eventi di giugno

0

Museo Novecento, il programma di giugno, per un inizio estate all’insegna della cultura.

Arrivano i concerti del Conservatorio Cherubini al Museo Novecento di Firenze. Non mancheranno poi le presentazioni di libri grazie alla rassegna Pagine d’arte, dedicata a volumi d’arte, cataloghi, saggi o narrativa dall’alto valore culturale e occasioni di approfondimento di importanti artisti con il ciclo Novecento presenta. Ecco le iniziative del mese di giugno.

NOVECENTO PRESENTA
Lunedì 5 giugno 2017 ore 15.00
Le avanguardie degli anni Sessanta: poesia visiva, poesia concreta, fluxus
Lezione conclusiva del corso di Letteratura italiana moderna e contemporanea
Docente Teresa Spignoli
In collaborazione con Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Lingue, Letterature e Studi Interculturali

PERFORM@NOVECENTO
Sabato 10 giugno 2017 ore 18.30
Viaggio in carne e ossa. Un racconto sul mondo ad personam *
Storie e racconti di viaggio degli scrittori Martino Baldi, Athos Bigongiali, Bruno Casini e Paolo Ciampi
A cura del Festival del Viaggio 2017, XII edizione – Livorno, Firenze, Prato

PAGINE D’ARTE
Mercoledì 14 giugno 2017 ore 17.30
Antonietta Raphaël. Catalogo generale della scultura
Il curatore Giuseppe Appella in dialogo con Carlo Sisi e Serena De Dominicis. Introduce Gloria Manghetti
In collaborazione con il Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux

NOVECENTO PRESENTA
Mercoledì 21 giugno 2017 ore 17.30
Vedere con la mente e con il cuore: i percorsi di Bill Viola
Conferenza di Valentina Valentini
In collaborazione con Palazzo Strozzi

MUSIC@NOVECENTO
Domenica 25 giugno 2017 ore 17.30
Musica Nostra *
Concerto dell’Ensemble di Musica Contemporanea del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze.
Un evento dell’Estate Fiorentina 2017.

PAGINE D’ARTE
Martedì 27 giugno 2017 ore 17.30
Antonio Bueno. Il grande sperimentatore
Presentazione del terzo volume del Catalogo Generale delle Opere, con Giovanni Faccenda e Carlo Motta
In collaborazione con Associazione Culturale Bueno

Gli incontri sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

Share.