Tornano i concerti di Toscana Classica

0

Tornano i concerti all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte: Giovanni Nesi e Lucio Brancati solisti di Toscana Classica.

 

ORCHESTRA DI TOSCANA CLASSICA
Direttore: BIAGIO ILACQUA
Pianoforte: GIOVANNI NESI
Clarinetto: LUCIO BRANCATI
Musiche di Johann Sebastian Bach, Giuseppe Verdi, Ottorino Respighi

Dopo la pausa agostana, tornano i concerti di Toscana Classica, associazione di produzione musicale che da oltre quindici anni promuove e incentiva l’attività professionale di giovani talenti operanti in Italia e non solo.

Il doppio appuntamento, domenica 3 e lunedì 4 settembre all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte di Firenze (ore 21 – biglietto 20 euro – sconti e promozioni per i titolari della Firenze Card – prevendite www.boxol.it e nei giorni dei concerti presso lo stesso Auditorium), è segnato dal clarinetto di Lucio Brancati e dal pianoforte di Giovanni Nesi, a cui è affidato il ruolo di solisti, mentre sul podio dell’Orchestra di Toscana Classica sale Biagio Ilacqua.

Il programma delle serate si apre con una delle pagine più amate di Johann Sebastian Bach, il “Concerto n.1 per pianoforte e orchestra d’archi BWV 1052” per poi proseguire con due fantasie per clarinetto su altrettante opere di Giuseppe Verdi, “Rigoletto” e “La Traviata”, mentre a chiudere è la terza Suite di “Antiche danze ed arie per liuto” che, negli anni ’30 del secolo scorso, proiettò Ottorino Respighi in un percorso a ritroso nel tempo.

Lucio Brancati si è formato al Conservatorio Corelli di Messina per poi perfezionarsi con solisti del calibro di Calogero Palermo e Romain Guyot. Poco più che ventenne, vanta esperienze con Orchestra Sinfonica di Kiev, World Youth Orchestra e altri prestigiosi ensemble, lo scorso luglio si è aggiudicato la “16th Gheorghe Dima International Clarinet Competition”, in Romania.

Classe 1986, Giovanni Nesi è considerato tra i più interessanti pianisti italiani della sua generazione. Deve il suo sviluppo musicale a Maria Tipo e ad Andrea Lucchesini. Suona spesso all’estero ed incide per l’etichetta Tactus. Tra i molti riconoscimenti, spiccano i premi “William Walton” (Fondazione Walton di Ischia) e “R. Serkin” (Scuola di Musica di Fiesole).

Biagio Ilacqua è l’attuale direttore dell’Orchestra Sinfonica Giovanile di Messina. Dopo la laurea in direzione d’orchestra al Conservatorio Bellini di Palermo, ha approfondito gli studi con Piero Bellugi, Deian Pavlov, Lazslo Marosi, Giuseppe Lanzetta, Marco Boni. Vincitore di svariati premi nazionali ed internazionali è autore di composizioni per solisti e formazioni cameristiche e orchestrali.

Toscana Classica è riconosciuta dalla Regione Toscana come prima struttura di produzione musicale under 35. La stagione 2017 di Toscana Classica è realizzata con il contributo di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana e Comune di Firenze, con il patrocinio di Città Metropolitana di Firenze.

Biglietto 20 euro. I biglietti sono disponibili in prevendita attraverso il circuito Box Office (www.boxol.it tel. 055.210804). Servizio prevendite anche presso le sedi degli spettacoli nei giorni dei concerti, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21. Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria di Toscana Classica, tel 055.783374 – 340.3944830 – www.toscanaclassica.com.

Programma concerti domenica 3 e lunedì 4 settembre 2017 – ore 21
Auditorium di Santo Stefano al Ponte Vecchio – Piazza Santo Stefano – Firenze
Johann Sebastian Bach, Concerto n. 1 per clavicembalo e orchestra, BWV 1052
Giuseppe Verdi, Fantasia per clarinetto e orchestra d’archi su temi de “La Traviata”
Giuseppe Verdi, Fantasia per clarinetto e orchestra d’archi su temi da “Rigoletto”
Ottorino Respighi, Antiche danze ed arie per liuto, terza suite

 

Informazioni e prenotazioni
Segreteria Toscana Classica, tel. 055-783374 – 340.3944830 – www.toscanaclassica.com

Share.