Apertura del nuovo allestimento multimediale del Museo Leonardiano di Vinci

0

Nella sede di Palazzina Uzielli i nuovi spazi espositivi del Museo Leonardiano di Vinci sono stati aperti al pubblico grazie a un allestimento innovativo che strizza l’occhio alle tecnologie multimediali.

Il progetto ha l’ambizioso obiettivo di divulgare la figura poliedrica e geniale di Leonardo da Vinci, artista, scienziato e ingegnere del Rinascimento italiano ed europeo. Così come Leonardo anticipò i tempi su molti campi della ricerca, il nuovo allestimento punta a coinvolgere un pubblico giovane abituato ai linguaggi digitali contemporanei, grazie all’uso della multimedialità.

“L’applicazione della tecnologia digitale alla collezione, con proposte particolarmente suggestive e coinvolgenti, è andata di pari passo con lo studio filologico della meccanica di Leonardo.”

Così commenta la direttrice del museo Roberta Barsanti, spiegando che è stato portato avanti un accurato lavoro di ricostruzione filologica grazie alla collaborazione con il gruppo di ricerca Artes Mechanicae di Firenze, specializzato nello studio della storia della scienza e della tecnica. La realizzazione delle applicazioni multimediali è stata possibile grazie al contributo dell’Istituto di Intelligenza meccanica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Inoltre il progetto è stato finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze con il bando “Laboratori culturali” nell’ambito dell’Art bonus e dalla Regione Toscana per la Rete Toscana dei Musei Scientifici

“Un museo civico sempre più moderno e all’avanguardia”

Sara Iallorenzi, vicesindaco di Vinci con delega alla Cultura e all’Innovazione tecnologica, evidenzia l’importanza di coinvolgere un pubblico più ampio: dalle famiglie ai “nativi digitali”, un audience sicuramente più giovane e più abituata a interagire con le nuove tecnologie. Ciò significa capire ciò che la cultura può trasmettere grazie ai sistemi digitali, tenendo conto delle trasformazioni in corso accelerate anche dalla pandemia.

Il nuovo percorso espositivo

Si parte dalla sala d’ingresso che accoglie il video immersivo “La meccanica di Leonardo” per poi passare alla sezione dedicata agli orologi con una video proiezione a tutta parete che illustra per immagini l’originale ricerca di Leonardo sull’automazione di orologi e di astrari.

Il visitatore è accompagnato anche dall’elemento sonoro realizzato traducendo in suoni i singoli elementi grafici rappresentati, per suggerire l’entità di un progetto o di un elemento meccanico di Leonardo.

Nella nuova sezione “Anatomia delle macchine” si trova un’esperienza immersiva di realtà virtuale che permette di interagire con alcuni degli elementi meccanici studiati da Leonardo.

Questa nuova sala accoglie una serie di 16 modelli di macchine che Leonardo studiò con un approccio simile a quello anatomico. Un’applicazione con visore Oculus di realtà virtuale permette di andare oltre l’esperienza di visita reale, per toccare con mano e addirittura smontare quattro ingranaggi disegnati da Leonardo. 

Per prenotare la visita al museo e informazioni: https://www.museoleonardiano.it/

Share.

About Author