Galleggia che ti passa (lo stress, l’insonnia, il vizio del fumo…)

0

I vantaggi fisici e psicofisici delle vasche di deprivazione sensoriale, adesso anche a Firenze nel centro Floating Flo.

Immaginate di tornare nella pancia della mamma, immersi nel silenzio, nell’oscurità, al sicuro e soprattutto nella calma più assoluta. E’ la sensazione che si prova immergendosi nelle vasche di “deprivazione sensoriale”, esperienza unica che si può sperimentare solo da Floating Flo, centro interamente dedicato al galleggiamento e al benessere psicofisico recentemente aperto a Firenze, in viale Fratelli Rosselli 51r. <h
Il direttore del centro Paolo Petracchi, ingegnere e depositario di alcuni brevetti innovativi in questo campo, vi descriverebbe questa sensazione in maniera diversa. «Nella mia vita professionale – racconta Paolo – ho avuto la fortuna di effettuare alcuni ‘voli parabolici’ durante un progetto finanziato da ASI e ESA (rispettivamente le agenzie spaziali italiana ed europea), provando di persona cosa significa fluttuare nello spazio in assenza di gravità. Nelle vasche di galleggiamento si prova un’emozione del genere, in parte assimilabile anche ad altre esperienze, come ad esempio le immersioni subacquee notturne o in grotta». Qualcosa difficilmente spiegabile a parole, che va provato sulla propria pelle. Una sensazione di relax quasi ancestrale, che può essere sfruttata per potenziare le proprie performance sportive o lavorative, per combattere lo stress, per superare l’insonnia o anche per smettere di fumare, grazie a particolari sessioni ipnotiche in acqua.
«Quando ci si immerge in queste vasche a forma di conchiglia – spiega Paolo Petracchi – ci si isola dal mondo esterno e si entra nel “nulla”». Per questo le vasche sono chiamate di deprivazione sensoriale. Dopo un tempo variabile fra i 10 e i 20 min (a seconda dei soggetti e dell’assiduità con cui si pratica il Floating), all’interno della vasca, immersi in un liquido speciale mantenuto alla temperatura costante della nostra pelle, a causa dell’isolamento e della riduzione delle stimolazioni in arrivo al nostro cervello, si perdono i riferimenti spaziali e temporali e si induce la vivissima sensazione di “fluttuare” a mezz’aria avvolti in un piacevolissimo e profondissimo stato di benessere. Una condizione unica durante la quale la muscolatura viene completamente rilasciata (perfino i muscoli inter-vertebrali), le articolazioni non sono più compresse, l’irrorazione sanguigna aumenta nonostante lo sforzo del nostro cuore diminuisca. Grazie alle endorfine che si vengono ad accumulare a livello della corteccia celebrale si genera inoltre una fortissima sensazione di appagamento e benessere il così detto “afterglow“. In questa situazione l’attività celebrale rallenta e si setta su un tipo di onde particolari chiamate onde “Theta”(4-8 Hz) da qui il nome di “Stato Theta”, sono le stesse onde che attraversiamo quando stiamo per addormentarci e anche quelle su cui si setta il cervello di chi pratica meditazione da molti anni come ad esempio i monaci Zen. Allo stato Theta corrisponde anche una diminuzione della secrezione degli ormoni dello stress (cortisolo ed epinefrina) e un reboot del sistema endocrino ed immunitario. La caratteristica che rende questo trattamento unico è che tutto quanto descritto sopra avviene in una sola ora e in modo completamente passivo e naturale da parte di chi lo utilizza. Con pochissimi trattamenti (ne consigliamo almeno 3), si riesce ad apprezzare tutte le potenzialità del metodo Floating e si ottengono benefici duraturi e tangibili. Il fluido in cui si galleggia è una soluzione salina contenente il 28-30% di Solfato di Magnesio che, oltre a lasciare la pelle vellutata come una pesca e i capelli morbidissimi, costituisce una importante fonte di accumulo di Magnesio che viene così assorbito a livello transdermico (cioè attraverso la pelle). Il Magnesio è coinvolto in 335 reazioni enzimatiche nel nostro organismo e la carenza genera patologie importanti. Inoltre la scorta di Magnesio accumulata praticando Floating è preziosa soprattutto per chi fa sport o si sta allenando in vista di una competizione importante. Non a caso il floating viene usato da atleti di tutto il mondo di varie discipline durante la preparazione sportiva. Qualche esempio? I team olimpici inglesi e australiani, campioni di sci, lottatori e calciatori di tutto il mondo, Fiorentina compresa.
Grazie a tutti questi benefici nella letteratura scientifica anglosassone si parla di “Floating Therapy” perché gli effetti sono molto più vicini ad una terapia che non a un trattamento fisioterapico o di semplice benessere SPA.
Ma il Floating è un ottimo alleato anche per combattere l’insonnia. Chi soffre di questo disturbo, infatti, non riesce a raggiungere lo stato theta e a mantenerlo per un tempo sufficiente a prendere sonno. Le sessioni di galleggiamento funzionano come una sorta di allenamento per il cervello, abituandolo ad abbandonarsi alle braccia di Morfeo. «Un’ora di floating – dichiara Paolo – equivale a 6/7 ore di buon sonno». Alzi la mano chi non ne ha bisogno.

Info: www.floatingflo.it 
Tel. 055 3247316

Floating moms
Combattere stanchezza fisica e stress psicologico pre e post parto: al centro Floating Flo c’è anche un percorso di galleggiamento per neomamme e donne in dolce attesa. Per chi aspetta – e ha bisogno di dare sollievo al proprio corpo dal peso del pancione – e per chi ha a che vedere con pargoli inquieti e vuole prendersi un’ora di tranquillità. I bambini sono i benvenuti, ma saranno coccolati in un’altra stanza, da personale specializzato. A ognuno il suo relax.

Per correre più veloci
Lo staff di Floating Flo sta conducendo uno studio sperimentale su un gruppo di maratoneti per misurare l’influenza del galleggiamento sulle performance atletiche. Non si tratta del primo studio del genere: ci sono più di 300 documenti scientifici che attestano i benefici del floating per gli sportivi, ma quasi tutti condotti negli Stati Uniti. Il metodo, infatti, è già usato da campioni come la ginnasta USA Aly Raismann o il super-nuotatore Micheal Phelps e già Carl Lewis si preparò così quando ottenne il record del salto in lungo.

Aromatherapy in vasca
Grazie alla collaborazione con Aquaflor, è possibile fare aromaterapia durante le sessioni di galleggiamento. Il plus: in stato theta l’aromatherapy diventa molto più efficace. E una volta che la sensazione di benessere è impressa nella mente, basterà sentire di nuovo la fragranza diffusa in vasca per ritrovare la serenità. Il maitre perfumer Sileno Cheloni ha provato per primo la combo e ha creato una fragranza esclusiva per il centro di viale Rosselli.

ENGLISH VERSION>>>>
Imagine to go back to your motherʼs womb, in the silence, darkness and safe absolute calm. This is the sensation you prove when bathing in the pools of “sensorial deprivation”, a unique experience that you can only find at Floating Flo, a centre entirely dedicated to floating and psychophisycal wellbeing recently opened in Florence (viale Fratelli Rosselli 51r).
«In my professional life – says Paolo Petracchi, director of Floating Flo, engineer and owner of some patents in this field – I was lucky to do some “parabolic flights” during a project financed by the European and Italian Space Agencies and I could experience how is floating in the space with no gravity. In the floating pools you can feel a similar emotion, something like diving during the night or in a cave». Itʼs something difficult to explain with words, an ancestral sensation of relax, that can benefit your sport or work performance, useful to fight stress, insomnia or even to quit smoking, thanks to particular ipnotic session in water.
«When you immerse in shell-shaped pool, you isolate from the world and enter in the void» explains Paolo Petracchi. Thatʼs why they are called pools of sensorial deprivation. After 10-20 minutes (according to the subject and his experience) in a pool with a special liquid at the same temperature of your body, you lose the spatial and temporal references and you feel good pleasantly floating. Your muscles and joints relax, the blood circulation increases even if the heart is not striving. Endorphins are released with the so-called “afterglow effect”, a strong sensation of fulfillment.
In the floating fluid there is a saline solution that contains 28-30% of Magnesium Solfate that is good for the skin and the hair. Magnesium is fundamental for 335 enzymatic reactions in our body and for sport training. In the Anlosaxon scientific literature itʼs called “Floating Therapy” because the effects are closer to those of a therapy rather than a spa session.
The cerebral activity diminishes and settles on a type of waves called “Theta” (4-8 Hz), the same waves of people who practice meditation – like Zen monks – that reduce the stress hormones and reboot the endocrine and immune system. Everything happens in a hour and in a totally passive but natural way. Theta waves are also fundamental for fighting insomnia, training your mind to embrace again Morpheus’ arms. «An hour of floating –says Paolo – equals 6/7 good-sleep-hours».

Share.