Le Fate, cucina veg e stelle

0

Alle FATE un aperitivo vegetariano studiato per segni zodiacali. Quando le stelle non sono solo quelle che attribuirete al piatto…

Le_fate_Firenze-600x399-600x399
Può un aperitivo vegetariano/vegano/bio essere allo stesso tempo gustoso, nutriente, appagante e oltretutto economico? Può essere accompagnato da un calice di vino altrettanto sorprendente e avere luogo in un’atmosfera fiabesca proprio nel centro storico di Firenze? Si può trovare sulla carta un menù studiato appositamente per segni zodiacali?
Certo che sì. Basta andare in Via San Zanobi da Le fate: ristorante di cucina vegetariana, vegana e biologica che propone piatti e raffinati menù con ingredienti freschi, di stagione, genuini, creati in base alle stelle.
Ci sono andata per un aperitivo la vigilia di Pasqua, pensando erroneamente che mi sarei tenuta leggera con qualche verdurina e via… Assolutamente no: ne sono uscita sazia e totalmente appagata. L’aperitivo consisteva in un piatto servito direttamente dalla cucina a discrezione della chef che non si è certo risparmiata… anzi! Il mio era una raffinata composizione di assaggi di alcune specialità gastronomiche che si sono rivelate una deliziosa sorpresa: da un hummus arricchito con semi di sesamo e semi di lino, a un muffin vegano in versione salata, alle bucce di patata sbiancate e poi passate al forno con olio e sale (che credetemi erano assolutamente eccezionali) e altro ancora, tutto era squisito e incredibilmente bilanciato e completo dal punto di vista nutrizionale.
Non il semplice ristorante vegetariano chic dove trovare un’insalatina dal nome strano (e, talvolta, a prezzi esorbitanti) spacciata per tutt’altro, ma un posto dove gustare un vero e proprio piatto completo, fatto con ingredienti riconoscibili come ceci, mandorle, patate e a cui non mancava assolutamente niente: né nel gusto, né nei componenti essenziali. Sono stata vegetariana per anni e, un po’, me ne intendo.cucina_vegana-600x399-600x399
Inoltre la presentazione era curatissima: l’aspetto era pulito, elegante, raffinato, con le singole porzioni disposte a distanza per permettere di saltare da un cibo all’altro a piacere, senza mescolare troppo i sapori che, tra l’altro, si accordavano magnificamente tra loro in un equilibrio di caldo/fresco, piccante/agrodolce, croccante e morbido assolutamente perfetto. Mi sono personalmente complimentata con la cuoca per la ricerca e la creatività.
Anche l’ambiente non è da meno: il ristorante è spazioso, su due piani, arredato nei toni del bianco e del blu scuro che trasmettono subito una sensazione di calma, di eleganza, in un’atmosfera onirica e fiabesca. Il mondo delle fate, appunto, dove la fata per eccellenza è sicuramente la proprietaria che, gentilmente, mi ha parlato un po’ dell’interessante intreccio tra astrologia e cibo che l’ha portata a inventare una serie di piatti abbinati ai segni zodiacali.
Se il menù alla carta non è troppo economico (ma solo la scelta degli ingredienti, la presentazione e la fantasia culinaria francamente meritano la spesa), la formula dell’aperitivo invece lo è e consente intanto di iniziare a familiarizzare con una cucina diversa, alternativa e speciale.
Una cucina dove le protagoniste sono le stelle: quelle del piatto e non solo.

Rita Barbieri

Share.