Artigianato toscano: manifattura wesp!

0

Mettete insieme la raffinatezza della moda italiana e le mani dei migliori artigiani toscani. Manifattura Wesp è questo, ma non solo. È la semplicità delle sue linee definite insieme ai filati più pregiati. “Una passione, una cura, un amore”. Ecco cosa vi stiamo per raccontare.

 

La sua storia inizia quattro anni fa quando Patrizia Priamo trasforma un’idea e una passione in un progetto: passare dal realizzare collezioni di maglieria per pochi intimi all’essere a capo di un proprio brand.

Dal 2014 l’azienda è cresciuta talmente tanto che oggi si avvale di numerosi laboratori di artigiani locali che si occupano di maglieria, sartoria e pelletteria.
Il concetto di moda che c’è dietro Manifattura Wesp è basato sulla qualità dei materiali, sulla preziosa conoscenza artigiana e sulla linearità delle forme. Eleganza, lusso e classe come filosofia. Creatività, estro e manualità come cardini. Ma anche espressione del gusto di chi lo compra: lo stile minimal permette a chi acquista di personalizzare lui stesso con il proprio gusto e svariati abbinamenti i capi.

Chi li indossa? Le collezioni sono dedicate alla donna, all’uomo ma anche al bambino. Nessuno escluso.
Nel 2019 saranno numerose le novità che vedranno impegnato il brand in progetti davvero elettrizzanti. Dalla prossima stagione vedremo nelle vetrine della Boutique di Castiglioncello e sul loro sito internet una collezione uomo/donna dedicata al denim, oltre a dei nuovi leggins in pelle. No, non ecopelle. Pelle. Davvero difficili da trovare sul mercato fino a questo momento. L’ottima qualità dei materiali incontra i trend futuri. Ma nell’agenda di Manifattura Wesp ci sono anche collaborazioni importanti e temporary store in altre città toscane.

Un’azienda che non si ferma mai, in continua evoluzione, sempre in cerca di novità e sfide da raccogliere. Un team quasi interamente al femminile. Un sogno che diventa realtà grazie all’intelligenza e alla forza della sua fondatrice. Espressione del gusto e della moda all’italiana. Ecco cos’è questo brand.

Federica Gerini

Share.