LIGHT il giardino di Marte

0

Ai giardini di Campo di Marte apre Light, il giardino di Marte, uno spazio aperto a tutti dove frescheggiare sorseggiando ottimi cocktails e ascoltando buona musica.

 

I giardini di Campo di Marte sono stati il centro nevralgico della mia infanzia. Giocavamo, ridevamo e ci sporcavamo d’erba e fango tutti i giorni, non c’era nulla, solo alberi ed erba. Un polmoncino verde tutto per noi, che alle Cure se lo sognano! Crescendo lo abbiamo visto cambiare, con la paura dei ragazzi che andavano a prenderci le prime sbronze e a fumarsi gli spinelli furono erette delle cancellate, il giardino si riempì di giochi per bambini e i teenagers, privati del loro parco, emigrarono in altri lidi.

 

Light - InaugurazioneNon ci sono più stato, ma ieri finalmente mi hanno dato un buon motivo per tornarci, è stato inaugurato: LIGHT il giardino di Marte.

I giardini di Campo di Marte sono di nuovo un posto da vivere anche per chi come me appartiene alla fascia fra i dodici e i sessant’anni.

Abbiamo incontrato Luciano D’Agostini presidente dell’associazione Creazioni, vincitrice del bando per la creazione del LIGHT il Giardino di Marte. Luciano ci spiega che LIGHT è un progetto a tutto tondo, avrà una programmazione continua e collaborazioni con le varie attività sportive limitrofe. Ci saranno eventi dedicati ai piccoli durante il giorno, e ai più grandi via via che si procede verso l’ora dell’aperitivo. La parte della somministrazione è stata affidata a dei professionisti, i ragazzi del SoulKitchen e dello Schiacciavino. Da bere qualsiasi cosa vi stuzzichi e da mangiare le immancabili schiacciate del Pugi farcite a piacere.

LIGHT giardini di marte

LIGHT nasce per offrire un po’ di ristoro nelle calde giornate estive agli habituè del giardino, ammicca ai vecchi esiliati, ma dà il benvenuto a tutti. Un posto per coloro a cui piace stare nel verde, magari vicino casa e senza problemi di parcheggio: ci piace essere viziati, e loro lo sanno.

 

Marco Fallani

Share.

About Author

firenzeurbanlifestyle.com

⚡ Free magazine e sito web sulla vita a Firenze ⚡instagram: @ful_magazine

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00