Bright 2019: la fantastica notte dei ricercatori

0

Da giovedì 26 a sabato 28 settembre torna l’appuntamento con la Notte dei Ricercatori. Tutto quello che c’è da sapere!

Anche questo anno l’Università di Firenze rinnova il suo appuntamento con la Notte dei Ricercatori. Bright 2019, l’iniziativa della Commissione Europea nata per promuovere la diffusione della cultura scientifica, avrà inizio giovedì 26 fino a concludersi sabato 28 settembre. E noi non vediamo l’ora!

Giovedì 26 settembre il Bright 2019 comincia subito bene, anzi benissimo. Speaker’s corners e momenti di dialogo con i ricercatori in alcuni angoli della città – alle ore 19.30 in piazza San Giovanni e alle 20 in piazza Strozzi. Occhi puntati al cielo con le osservazioni di stelle a cura dell’Osservatorio di Arcetri, alle ore 21 presso Largo Enrico Fermi 5. Uno di quegli appuntamenti che vanno prenotati prima di subito! E poi l’appendice sabato 28 settembre alle 10.30 a Villa Salviati in via Bolognese con l’apertura straordinaria degli Archivi Storici dell’Unione Europea.

Il Bright 2019 gode anche del pazzesco palcoscenico che è il Teatro del Maggio Musicale fiorentino.Venerdì 27 settembre, a partire dalle 15, è in programma La ricerca in tre minuti, una competizione in cui giovani studiosi si misureranno fra loro con idee e progetti. A seguire miniconferenze che spazieranno tra percorsi d’Europa, cibo e clima tra passato, presente e futuro, il patrimonio culturale europeo, la salute per tutti, le nuove tecnologie e il meraviglioso mondo del web.

Ma non è tutto! Alle 20,45: Via col Tempo. Viaggiando su fili di memoria. Testo di Luigi Dei, rettore dell’Ateneo fiorentino, e musiche eseguite dall’Orchestra sinfonica del Conservatorio Cherubini con la guida del Maestro Paolo Ponziano Ciardi e con la partecipazione dell’Orchestra dell’Università di Firenze. L’ingresso allo spettacolo è gratuito, ma serve prenotarsi sul sito Bright 2019.

notte dei ricercatori

Sempre ad ingresso gratuito, la mattina del 27 settembre, anche alcune sezioni del Sistema Museale di Ateneo come Antropologia ed Etnologia in via del Proconsolo, Geologia e Paleontologia in via La Pira e l’Orto Botanico in via Micheli. Aperture free anche per il Museo Archeologico, il Museo degli Innocenti in piazza SS. Annunziata e l’Accademia delle Belle Arti.

Tutte le info le potete trovare qui: Bright 2019

Share.