Concertone del Primo Maggio in versione inedita, ma non cambia l’impegno di K-array sul palco

0

Dal tradizionale bagno di folla in piazza San Giovanni a una trasmissione televisiva, la dimensione audio resta una mission per le soluzioni della realtà tecnologica fiorentina.

Per diversi anni, K-array è stato un partner del famoso festival musicale del “concertone” del Primo Maggio e quest’anno non è diverso. Le circostanze dell’emergenza sanitaria richiedono un cambiamento di formato, in quanto l’evento si trasforma da concerto in diretta all’aperto -nella suggestiva location di Piazza San Giovanni – a una trasmissione chiusa all’Auditorium Parco della Musica di Roma. Tuttavia, l’impegno dell’azienda del Mugello a fornire soluzioni audio ad alte prestazioni, per offrire agli spettatori uno spettacolo di qualità audio e video, rimane lo stesso.

Ecco quindi che faranno parte di questa edizione speciale a tema “Lavorare in sicurezza: costruire il futuro”, oggi più che mai, per fornire uno sbocco ai milioni di lavoratori italiani preoccupati per l’attuale situazione del Paese e sensibilizzare al lavoro, all’unità e alla partecipazione necessari per ricostruire un futuro migliore. L’evento sarà trasmesso come di consueto da RAI 3 con contributi musicali selezionati e creati per l’occasione da iCompany. La società di produzione Abc Srl fornirà i loro sistemi portatili Pinnacle e Axle e gli altoparlanti monitor Mastiff per il monitoraggio sul palco e broadcast.

Oltre all’importanza particolare di celebrare quest’anno la festa nazionale del lavoro in Italia per dare speranza al pubblico data l’attuale crisi sanitaria del paese, il concerto del Primo Maggio è anche un’opportunità per stimolare gli eventi italiani a riflettere sull’importanza di un settore che impiega oltre mezzo milione persone. Tutti professionisti impegnati nel fornire i loro servizi senza pari per dare all’Italia la sua reputazione per festival stellari, concerti, conferenze, feste, sfilate di moda e matrimoni.

Il concerto resta un evento con line up di tutto rispetto

“Saranno molte esibizioni di giorno, all’aperto, ma il concerto si fa soprattutto di sera, le luci e gli schermi fanno tanto per lo show” spiega l’organizzatore di iCompany Massimo Bonelli. Ci sarà un cast di big che vedrà una line up assoluta come Zucchero, Vasco Rossi, Gianna Nannini, Edoardo e Eugenio Bennato, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, Le Vibrazioni, Alex Britti, Lo Stato Sociale, Irene Grandi, Niccolò Fabi, Paola Turci. E ancora parteciperanno un quintetto di musicisti classici in rappresentanza dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Francesco Gabbani, Noemi, Bugo e Nicola Savino, Rocco Papaleo e Tosca, Francesca Michielin, Dardust, Fasma, Margherita Vicario, Fulminacci e Leo Gassmann.

Gli artisti con le loro performance live, uniranno l’Italia in un grande evento collettivo che, in seguito all’emergenza Covid-19, ha cambiato totalmente il suo format storico, ma non perde il focus sull’attenzione per i temi fondamentali del lavoro. Una sensibilizzazione sulle condizioni che, sostengono i sindacati, “quest’anno, più di sempre, riguardano la vita e il futuro di milioni di italiani”.

Articolo a cura di Francesco Sani

Share.

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00