De Plek – Firenze, mangiare bene e spendere il giusto è ancora possibile

0

Ristorante dal sapore cosmopolita: un menù italiano con dei twist internazionali, un nome olandese, le idee di Lisa che è originaria di Amsterdam e un barman che ha vissuto a Shangai.

 

Un mix effervescente di gusti in un locale easy-going, dove si passa senza accorgersene dal caffè al pranzo, dall’aperitivo alla cena. La mattina lo scopri camminando sotto il loggiato della zona di San Lorenzo
(via Panicale 11) e ti siedi fuori per una limonata, non ti accorgi del tempo che vola e ti viene un po’ fame, assaggi i piatti del giorno tra verdure di stagione e qualche sperimentazione dello chef, finisci – il conto, grazie – hai già voglia di tornarci per un drink…

Al De Plek si mangia, si mangia bene e sano.

Tante verdure, tanto km zero, tanto colore. Nella cucina, tutta rigorosamente pitturata di rosa, per il pranzo vengono preparati piatti che cambiano quotidianamente mentre per cena il menù varia in base alla stagionalità dei prodotti. Qua mangerete storie legate alla nostra tradizione e qualche racconto della cucina internazionale, sia i proprietari che chi lavora qui ha vissuto in tutto il mondo, dall’Asia all’Europa, e vogliono far viaggiare anche noi che decidiamo di sederci ai loro tavoli.

Qualche piatto che vi consigliamo di assaggiare?

Se prenderete la terrina di faraona con pistacchi vi leccherete i baffi tutto il giorno e chiamerete in continuazione il cameriere per portarvi del nuovo pane. Mentre per la proposta veg la crema di zucca gialla e zenzero con mandorle tostate vi farà voglia di scattare una foto e ricordarvi per sempre di questo buonissimo piatto. Il baccalà è un altro dei piatti must da provare ma lasciatevi dello spazio per la selezione dei formaggi, squisita.

Abbinato ad ogni piatto troverete un cocktail studiato ad hoc da chi sta dietro il bancone. Rimaneggiamenti di liquori old school e rielaborazioni di vecchi drink che assumono nuovi lineamenti e sapori, insieme ai soliti noti che non tradiscono mai, a birre artigianali e ad una vasta selezione di ottimi vini. Per le papille gustative più curiose, ma anche per chi “il solito!”.

Aperto a pranzo e cena, per un frullato o per un aperitivo.

E quando arriva l’ora di chiudere?
Beh, vi spostate appena di una porta e siete già dentro Lo Sverso. Si, il De Plek è il figlio appena nato del locale che ci fa compagnia ormai da qualche anno.

C’è bisogno di aggiungere altro?

Federica Gerini

Share.