Il rinascimento energetico targato Dynamo

0

Quando l’estetica danza con la filosofia green e la tecnologia diviene forma magica

Dynamo Energies è il brand nato in Toscana pronto a rivoluzionare il mondo. Grazie a tre semplici parole chiave – indipendenza, sostenibilità, eleganza – questa idea, dal design Made in Italy e dalle tecnologie svizzere, crea un’alchimia potente. Fortissima. Che possiamo definire “tecno-magia”.

dynamo energies

Arthur C. Clarke, padre di Odissea nello spazio, scrisse: «Qualsiasi tecnologia sufficientemente avanzata non è distinguibile dalla magia.» Bene. Proprio seguendo questa linea guida è stata sviluppata l’idea di Dynamo. Un sistema tecnologico con la funzione di creare, immagazzinare e rilasciare energia green al 100%. Semplice da installare e intuitivo da comprendere, costituito da poche micro-regole ci fa vivere l’energia in maniera totalmente immediata e spontanea. Un oggetto dal design ricercato che rimanda a fisionomie primordiali. Una piramide, un dodecaedro, un cubo, un monolite.

Dynamo propone un sistema sia per il mondo domestico che per l’esterno

E se il monolite di Kubrick era protagonista dell’Impartizione dell’intelletto, Dynamo è la perfetta macchina che produce e gestisce energia. Tramite l’utilizzo di fonti rinnovabili e pannelli solari ci è concesso di passare dalla fantascienza alla realtà. A impatto zero, nel rispetto del pianeta.
Questo sistema si riferisce sia al mondo domestico che a quello pubblico. Dynamo può – e deve – essere impiegato anche nelle nostre città. Ed è così che è nato Green Hub. Tale progetto vuole la creazione di una moderna smart city in cui piramidi e dodecaedri monitorano la qualità dell’aria e al tempo stesso la purificano, generano energia, fungono da illuminazione, offrono il servizio di info point, wi-fi e di ricarica (non solo per i cellulari ma anche per cicli e motocicli elettrici).

La prima installazione in Liguria

Un primo esempio è già stato installato a Rapallo, in Liguria – coordinate 44°21′N 9°14′E. Il progetto ha preso vita grazie alla collaborazione di Ferrovie dello Stato con Sirti e Verde21 – che ha ideato e sviluppato l’idea Dynamo fino a renderla tangibile. Nella cittadina ligure è stato così sperimentato il primo innovativo Green Hub in una stazione ferroviaria. La riqualificazione e la riprogettazione di uno spazio pubblico tramite il sistema Dynamo, per migliorare la user experience di chi vive quel luogo. Che siano cittadini o turisti, tutti beneficiano della tecnologia di D8 PIRAMIDE. Qui è nato il nuovo archetipo di Agorà.

Ma questo è solo un piccolo trampolino di lancio. Costellata di altri mille progetti futuri, Dynamo Energies, vuole essere la porta di accesso verso una nuova era. Uno Stargate. Un Rinascimento energetico dove alla base troviamo lo sviluppo di nuove configurazioni di bellezza declinate alla scienza. Una piattaforma indipendente che utilizza solo forme di energia pura. Acqua, aria, sole e vento. Elementi naturali prestati alla tecnologia. Un incontro tra amuleti magici e pannelli fotovoltaici.

Share.

About Author

Avatar

Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Classe 1991, Pesci, collezionatrice seriale. Laureata in Architettura, indosso mocassini e ascolto indie rock. Leggo libri e vedo film.Dal 2017 ho il mio Blog di viaggio Tornopercena.com e oltre a collaborare con FUL – Firenze Urban Lifestyle, scrivo anche per National Geographic Traveler, Artribune e Viaggio nel Mondo.

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00