Firenze: scarpette rosse contro la violenza sulle donne

0

Nella Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne, a Firenze compaiono le scarpette di footloose_footloose.

In occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, oggi – lunedì 25 novembre – footloose_footloose ha colorato i muri dell’Oltrarno fiorentino. Una serie di scarpette rosse di tutti i tipi, anche da bambina, hanno iniziato a popolare Firenze. A ricordarci che purtroppo i soprusi non hanno età. Con la voglia di stimolare, attraverso l’arte, un momento di riflessione, lì dove tutti possono vederla.

Dietro la mano di Footloose_footloose pare esserci il talento di una giovane street artist fiorentina che con ironia attacca i suoi paste up sotto le finestre del centro storico. Raffigura piedi e scarpe di personaggi celebri, per un’arte senza pensieri che fa sempre sbocciare il sorriso.

Questa azione ricorda molto quella dello scorso 8 marzo quando Lediesis aveva ricoperto le strade di Firenze con le sue otto superdonne. “Un messaggio in rosa tra i muri fiorentini, apparso notte tempo utilizzando la tecnica del paste up”. Ve ne avevamo parlato con molto interesse e partecipazione nella nostra intervista esclusiva: Lediesis, la forza di 8 donne sui muri di Firenze.

Adesso che l’azione sembra ripetersi, ne riconosciamo il valore, ma anche una certa dose di opportunismo e alcune domande ci sorgono spontanee: che il successo del primo episodio abbia dato vita ad un fenomeno destinato a ripetersi? Che dietro non ci sia solo il desiderio di lanciare questo messaggio, ma anche quello di vendere del merchandising? Come del resto è successo anche in seguito agli attacchinaggi di Lediesis. Staremo a vedere…

Footloose_footloose

Come riflessione generale, a noi piacerebbe vedere un arte che, soprattutto in ricorrenze importanti come questa, stia lontana dalle tentazioni del merchandising. Lotte importanti come quelle al femminicidio e alla violenza sulle donne non dovrebbero essere piegate ad altri interessi.

Queste sono le riflessioni di una redazione che negli anni ha dedicato molta attenzione al fenomeno della street art a Firenze, ritenendolo un movimento di assoluto interesse artistico, sociale e culturale con il potere di riuscire a parlare in maniera diretta, trasversale e critica alla città. Anche di unirsi a un forte “NO” alla violenza sulle donne.

Se non riuscirete a scovare le scarpette di Footloose_footloose comparse nella notte a Firenze potrete vederle sul profilo Instragram: footloose_footloose.

Sembrano davvero molto simili a le opere di Lediesis che a oggi ha guadagnato quasi 8000 follower e lavora con meritato successo in tutta Italia. E voi che ne pensate?

Share.