“11 canzoni di merda con la pioggia dentro” il nuovo album di Giorgio Canali

0

Giorgio Canali, già anima dei CSI, CCCP e PRG, festeggia i suoi 60 anni con il nuovo album 11 canzoni di merda con la pioggia dentro.

Giorgio Canali è uno dei migliori artisti della scena musicale alternativa italiani per qualità, carisma e lucidità delle liriche. Festeggia i suoi 60 anni con l’ottavo album della discografia ufficiale e settimo con i Rossofuoco, la band di cui è voce e chitarra.

Il disco arriva sette anni dopo l’uscita di “Rojo” e due anni dopo “Perle per porci”, che era stato un album composto di cover.  In questo nuovo lavoro l’artista romagnolo propone undici brani inediti, suscitati dall’atmosfera pesante della bassa padana e dalle finte arie di cambiamento di un mondo in perenne evoluzione ma costantemente regolato e governato dagli stessi principi e dalle stesse caste di sempre.
Giorgio Canali

Giorgio Canali è uno degli ultimi romantici maledetti della scena musicale italiana: solca implacabilmente il mare magnum del nostro tempo, con un misto di timidezza, arroganza e dolcezza che è solo suo.
“Undici canzoni di merda con la pioggia dentro” è un album in equilibrio perfetto tra temi personali e intimi, critica sociale e visione, attraversato da immagini fulminanti. È un disco che non assomiglia a nessuno dei precedenti, pur risultando immediatamente riconoscibile anche a un ascoltatore poco attento.

Una curiosità legata al titolo del nuovo disco, particolarmente d’impatto, si tratta di un’autocitazione: in “Orfani dei cieli”, traccia che concludeva l’album Rojo, un verso amaro e autoironico recitava “come se avessimo bisogno di un’altra canzone di merda con la pioggia dentro”.

Eccone undici, una dopo l’altra. Ma non perdetevi pure il resto, Giorgio Canali dal vivo regala sempre sorprese e non delude mai il suo pubblico. Sabato 17 novembre lo potrete ascoltare dalle ore 22.30 al Glue

Ringraziamo Big Time per la collaborazione e Nicola Montanari per le foto.

Francesco Sani

Share.