Il tema della “famiglia” in mostra: una riflessione artistica collettiva

ANNALAURA CATTELAN

In esposizione a Spazio Co-working di Livorno fino al 23 marzo, “Famiglia” è una mostra collettiva che nasce dall’incontro tra la curatrice Laura Davì e cinque giovani autori e autrici: Valerio Bellavia, Annalaura Cattelan, Chiara Negrello, Alex Pardi e Simona Saggion

La photo editor Laura Davì ha lavorato a un progetto che ha portato i fotografi e le fotografe a  confrontarsi con il tema della “famiglia” partendo da approcci differenti e proponendo visioni ampie e  molteplici, capaci di coinvolgere ogni tipo di pubblico. L’esposizione intende farsi espressione di quei cento linguaggi che la fotografia può adottare, dal reportage  alla ricerca, dall’analogico al multimediale, capaci di portare lo spettatore a indagarsi e a indagare la  complessità di un tema molto sentito dalla nostra società. La fotografia e le sue diverse espressioni e formalizzazioni – esposizione, installazione, video, libro,  workshop e incontri – diventano così un mezzo per arrivare a un pubblico ampio stando nell’oggi in modo  attivo, con tutte le difficoltà e le contraddizioni che la contemporaneità comporta. 

La mostra collettiva è il fulcro da cui prendono vita eventi, workshop, spettacoli e incontri, promossi grazie  alla collaborazione tra le autrici, gli autori e diverse realtà interessate a condividere un punto di vista  specifico inerente al tema della famiglia. Questo nutrito calendario di eventi, che si susseguiranno durante i fine settimana, sarà l’occasione perfetta  per indagare il tema coinvolgendo mondi e discipline differenti. L’approccio multidisciplinare consentirà di allargare la visione del concetto Famiglia e di portare la  fotografia a divenire punto di partenza per un confronto collettivo, motore di una riflessione critica, aperta  e inclusiva. 

La mostra collettiva Famiglia, inaugurata il 24 febbraio, è ospitata fino al 23 marzo 2024 presso Spazio Coworking in via  Ginori 29 a Livorno e rimarrà aperta e visitabile in armonia con gli orari di attività di Spazio Coworking. Gli eventi si terranno nei fine settimana, nell’arco dei quali Spazio rimarrà aperto con orario 10-13/16-22. L’ingresso alla mostra e agli eventi sarà gratuito, previo tesseramento all’associazione Spazio Coworking. Eventuali quote di partecipazione per attività, workshop e performance saranno anticipatamente  comunicate sui canali social e nella descrizione dei singoli eventi. 

Autori, autrici e relativi progetti 

Valerio Bellavia – Waldrapp. Il ritorno dell’Ibis eremita 

Documenta la reintroduzione della specie nel territorio europeo. Il progetto, diviso in tre fasi, inizia con un periodo di allevamento,a mano dove i giovani uccelli creano un imprinting con madri umane adottive. A cinque settimane di età i pulcini e i genitori si trasferiscono in un campo di allenamento mobile dove inizia l’addestramento del volo.Qui imparano a seguire l’aro ultraleggero motorizzato con paracadute Solo quando gli Ibis associano la madre adottiva (co-pilota) all’ultraleggero sono pronti per iniziare l’ultima fase del progetto: la migrazione guidata dall’uomo. Il lavoro racconta il legame naturale tra essere umano e animale e del viaggio percorso per la sopravvivenza dell’uno attraverso la conoscenza dell’altro.

Valerio Bellavia

Annalaura Cattelan – Dreaming of Zeno 

È la storia, a lieto fine, di due donne italiane che hanno per lungo tempo sognato di avere un figlio  insieme. Andando oltre la legge italiana sulla riproduzione medicalmente assistita, una delle più  restrittive in Europa che non prevede l’accesso alle coppie omosessuali, questo sogno ha attraversato  terre e mari stranieri ed è riuscito a realizzarsi.  

Un sogno che ha dato alla luce un bambino chiamato Zeno. 

Chiara Negrello – Caring for our Past 

Un viaggio attraverso le vite delle badanti ucraine in Italia che racconta cosa significhi prendersi cura di  uno “sconosciuto” mentre le persone che ami di più vivono in guerra. Il progetto è iniziato tra le mura  di casa fotografando la nonna e Lyubov, la sua badante, incuriosita dalle sue scelte personali che  l’avevano portata a lavorare lontano da casa. Dall’invasione russa il lavoro si è allargato alla comunità  ucraina, intrecciando le vite di ogni donna e continuando a indagare il loro ruolo nelle nostre case. Un  ruolo che oggi è compresso dalla sofferenza del vivere un conflitto a distanza. 

Chiara Negrello

Alex Pardi – Album di famiglia 

Album di famiglia è un progetto sul femminicidio, più precisamente su donne uccise dai loro partner  (mariti, fidanzati o amanti). Non è un lavoro documentario, anche se si basa su immagini e documenti  purtroppo reali; il suo scopo è raccontare gli aspetti quotidiani di queste relazioni tossiche e allo stesso  tempo evidenziarne le origini culturali. 

Alex Pardi

Simona Saggion – Mantello Dolce Casa 

Il mantello come pezzo di cielo con cui coprirsi, come pezzo di animale con cui trasformarsi. Le piume come elemento simbolico, cornice ornamentale. Il mantello come elemento di connessione per il contesto spirituale (possiamo volare) ed estetico (possiamo trasformarci). 

La base in tessuto di questo lavoro è una coperta nera che usavamo mia mamma, io e mia sorella da  bambine per dormire i pomeriggi tutte insieme sul divano e mentre noi ci stavamo addormentando  mio papà leggeva ad alta voce una favola. 

Simona Saggio

Calendario eventi

Fino al 23 marzo ci saranno talk e workshop con gli autori.

Per ulteriori informazioni: 3287171393 o spaziocowo@gmail.com

Cover: Annalaura Cattelan

ARTICOLI CORRELATI