Il vostro viaggio da Firenze a Singapore

0

Singapore, sud-est asiatico. Tra Malesia e Indonesia. Meta ideale di viaggi e vacanze. Ma cosa sapere prima di partire? E come arrivarci, cari fiorentini?

INFORMAZIONI UTILI

COME ARRIVARE A SINGAPORE – PARTENZA DA FIRENZE PERETOLA

Da Firenze Peretola la compagnia aerea KLM vola a Singapore con scalo ad Amsterdam, mentre Airfrance predilige Parigi e Lufthansa Monaco di Baviera.

Una volta arrivati all’aeroporto di Singapore-Changi scoprirete già le incredibili bellezze della città. Non solo un punto di arrivo ma un lunapark di giardini, installazioni come la Kinetic Rain, piscine, cinema, centri benessere e negozi. Ovviamente connessione wi-fi gratuita. 

Maggiori info:Aeroporto Singapore Changi

CLIMA – DIVIETI – ALTRO

Clima

Il clima è equatoriale con un alto tasso di umidità – fino al 100%. Le temperature oscillano fra i 25 e i 35 gradi. Quindi… COSA METTERE IN VALIGIA? Noi abbiamo visitato Singapore nel periodo di Febbraio e il caldo si faceva sentire con prepotenza. Scarpe comode, ma soprattutto leggere, e vestiti freschi. Portate anche un foulard – centri commerciali, mezzi pubblici e ristoranti sono il regno dell’aria condizionata. 

Divieti

Come Città-Stato Singapore è molto controllata e ligia alle regole. Le leggi sono severe e rigorose. Alcune ci possono sembrare strane ma la città è effettivamente pulita oltre che molto sicura.

Alcuni dei divieti:

  • masticare chewin-gum per strada e buttarli a terra
  • gettare a terra qualsiasi tipo di rifiuto
  • fumare a meno di 5 metri dall’ingresso di locali e ristoranti – ci sono spazi prestabiliti per i fumatori
  • attraversare la strada fuori dalle strisce pedonali
  • mangiare e bere all’interno dei mezzi pubblici
  • street art vietata

Fuso orario

+7h rispetto all’Italia, +6h quando in Italia è in vigore l’ora legale.

COSA VEDERE ASSOLUTAMENTE A SINGAPORE

MARINA BAY SANDS

Tra gli edifici più popolari del pianeta Terra, imperdibile nella pazzesca Singapore. Disegnato da Moshe Safdie, è un casinò (il terzo più grande al mondo), un albergo, un centro commerciale, un museo di arte e scienza. Contiene anche due teatri, sette ristoranti, due padiglioni di cristallo galleggianti e una pista di pattinaggio. A dominare l’intera città c’è la sua piattaforma sospesa a forma di nave con la piscina più famosa – oltre che la più alta – al mondo, lunga 150 m, l’Infinity Pool.

Maggiori Info: Marina Bay Sands

GARDENS BY THE BAY

I Giardini della Baia. Due serre e un giardino con lo sfondo del Marina Bay Sands. Come essere sul set di Avatar. Difficile da credere, ma qua sono stati ricreati gli ecosistemi di tutto il mondo in una incredibile struttura di acciaio e vetro.

Quando il Supertree Grove viene animato da luci e musiche coordinate vi sembrerà di sognare. Ogni sera dalle 19:45 alle 20:45 per 15 minuti. A seconda del tema prescelto tutti i mesi il Garden Rhapsody cambia spettacolo.

Maggiori Info:Gardens by the Bay

MUSEO DI ARTE E SCIENZA | ArtScience Museum

L‘ArtScience Museum, all’interno della Marina, è stato disegnato sempre da Moshe Safdie. E’ il primo museo dedicato all‘interazione dinamica tra arte e scienza. Dieci strutture che, simili a dita, si protendono verso l‘alto e ospitano 21 gallerie illuminate da luce naturale. 

Maggiori Info: ArtScience Museum

HELIX BRIDGE

The Helix è il ponte con il quale Cox Architecture e Arup ci hanno stupito ancora una volta. Vetro soffiato e una rete d’acciaio perforata che ricreano il nostro DNA. Di notte la doppia elica – illuminata – vi rapirà il cuore.

MERLION PARK

Sempre Marina Bay, ma da un altro punto di vista. Davanti a voi l’Infinity Pool, dietro di voi incredibili grattacieli e un ponte tutto colorato. A pochi passi un giardino di specchi, ideale per il vostro feed di Instagram.

QUARTIERI TIPICI perché Singapore non è solo Marina Bay.

Decisamente pop. Come in un video musicale o un film a tema. Proprio come ve lo immaginate. Ma più bello. Lanterne cinesi, murales e piccole botteghe. Little India, China Town e Kampong Glam. Permessa persino la street art.

Little India è il centro della comunità indiana. Senza dubbio è uno dei quartieri più autentici, colorati e vivaci della città.

China Town

Chi progetta un viaggio a Singapore dovrebbe programmarlo durante il Capodanno Cinese. Unico e surreale. Cosa visitare assolutamente? I templi – entrerete a far parte di un mondo lontano e sacro.

Kampong Glam

Il quartiere arabo. Anche qui, come a Little India, ritroviamo una Singapore in technicolor. Murales, colori e streetart ad ogni angolo. La città ha un codice di leggi molto restrittivo sul tema: i graffiti sono vietati. Ma qui ce ne sono di pazzeschi.

Dopo questo piccolo briefing non vi resta che partire. I consigli giusti li avete già tutti.

Anche stavolta qualche curiosità ve l’abbiamo suggerita.

Share.

About Author

Avatar

Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Classe 1991, Pesci, collezionatrice seriale. Laureata in Architettura, indosso mocassini e ascolto indie rock. Leggo libri e vedo film. Dal 2017 ho il mio Blog di viaggio Tornopercena.com e oltre a collaborare con FUL – Firenze Urban Lifestyle, scrivo anche per National Geographic Traveler, Artribune e Viaggio nel Mondo.