Lungoviaggio, il visual album di Irene Grandi e i Pastis

0

Irene Grandi con “Lungoviaggio” il progetto nato dall’incontro con i “Pastis” inaugura i festeggiamenti per i suoi 25 anni di carriera.

Il tour di presentazione di “Lungoviaggio”, che toccherà la Toscana con un live al Teatro Puccini di Firenze il 21 novembre, regalerà uno spettacolo atipico, una sorta di fotoconcerto, una simbiosi inedita tra chitarre, pianoforte, fotografia e canto.

La scaletta del visual album si avvale di prestigiosissime collaborazioni di personaggi unici del loro settore, per ciascuno dei quali il viaggio ha in vario modo contraddistinto la loro carriera: ci riferiamo a video-opere dove intervengono con contributi singolari Vasco Rossi, l’astronauta Samantha Cristoforetti dell’ ESA (European Space Agency), lo scrittore Tiziano Terzani la cui stessa vita ha coinciso col viaggio, per finire con “I viaggi per mare” opera cantata con Cristina Donà.

Il visual-album è l’innovativo formato artistico che Marco, Saverio e Irene hanno materializzato per questo felice connubio tra video e canzone, proponendo nella sua track list dodici video-opere musicali di cui firmano assieme testi, musiche e immagini.

Dodici videocanzoni appunto, da non confondersi con i classici videoclip, che nascono da attimi della realtà quotidiana, dalla cronaca, dalla storia o da un’occasione.

Gli ospiti, ritratti mentre esprimono una musicalità interiore inconsapevole, diventano interpreti, alla stregua di Irene e dei Pastis, di quest’opera musicale dalla doppia lettura, che si può vedere ma anche soltanto ascoltare.
“Il Viaggio” è il concept del visual album. Un tema da sempre molto caro ad Irene, che ben simboleggia i suoi venticinque anni in musica. Altrettanto per i Pastis, perché da sempre costitutivo della loro poetica che apre una finestra sul mondo ricca di stupore, emozione e senso dell’umorismo.

Oltre ai concerti, è previsto anche uno showcase, in programma oggi 16 novembre alle ore 17 alla Libreria Giunti al Punto presso l’ospedale di Careggi. In occasione dell’evento, il ricavato delle copie vendute sarà devoluto all’Ospedale Pediatrico Meyer con il quale gli artisti collaborano da tempo.

A cura della redazione

Share.