Jorit torna a Firenze

0

Il celebre street artist sta realizzando il volto di Gramsci all’Isolotto.

<<Mi piacerebbe tornare a Firenze, e nel caso avessi l’opportunità di realizzare un’altra opera vorrei dipingere Gramsci>> disse l’artista napoletano Jorit Agoch, intervistato all’inaugurazione ufficiale del murale dedicato all’ex presidente sudafricano Nelson Mandela, realizzato in piazza Leopoldo nel 2018.

Ed ecco che un altro gigantesco murale – proprio con il volto del grande filosofo politico del Novecento, fondatore del Partito Comunista Italiano – è in corso d’opera in via Canova.

Jorit sta realizzando Antonio Gramsci all’Isolotto!

I più attenti avranno notato un paio di giorni fa che sulla parte esterna di un condominio era apparsa una scritta vergata con i riconoscibili caratteri dell’artista che riportavano un passaggio di “Odio gli indifferenti”:

Anche quando tutto è o pare perduto. Bisogna rimettersi tranquillamente all’ opera, ricominciando dall’inizio.

Le crisi consistono appunto nel fatto che il vecchio muore e il nuovo non può nascere.

Odio gli indifferenti, credo che vivere voglia dire essere partigiani.

Tra due mesi si festeggia il centenario della fondazione del Partito Comunista Italiano, ma la comunità dell’Isolotto ha anticipato i tempi, inserendosi contemporaneamente nel percorso della street art internazionale.

Foto: Jorit

Share.

About Author

Francesco Sani

Classe 1979, è giornalista pubblicista. Sopravvissuto agli anni Novanta, a quel decennio resta culturalmente e irrimediabilmente legato. Sono note le sue passioni per la musica rock, il calcio e ha velleità da fotografo.