La festa di San Zanobi, il santo patrono di Scandicci

0

Il 10 maggio si festeggia il patrono di Scandicci, il vescovo di San Zanobi. Ma è gia da sabato 4 che in città si alterneranno eventi e appuntamenti dedicati alle celebrazioni del patrono con un programma ricco e variegato, organizzato dall’Associazione San Zanobi, in collaborazione con la Misericordia di Lastra a Signa sezione di Scandicci

Chi era il vescovo Zanobi

Nato nel IV secolo e morto fra il 417 e il 429, il vescovo Zanobi esercitò con abnegazione molte attività a Firenze: fondò svariate chiese in città (una su tutte, la basilica di San Lorenzo), organizzò una vera e propria diocesi e sostenne i fiorentini durante la lotta contro Radagaiso, un condottiero ostrogoto, che nei primi anni del 400 invase l’Italia, concentrando i suoi numerosi guerrieri soprattutto in Emilia e in Toscana. A San Zanobi sono attribuiti anche alcuni miracoli avvenuti durante il suo vescovado, ad esempio quello davanti a Palazzo Valori-Altoviti in cui resuscitò il figlio di una pellegrina francese (ricordato da una targa posta sotto una finestra del palazzo).
Grandi artisti, come Sandro Botticelli, hanno illustrato alcuni dei miracoli di San Zanobi, mentre altri artisti, come Lorenzo Ghiberti e Andrea della Robbia, hanno voluto rendere omaggio al vescovo per l’importanza della sua figura. Botticelli ha più volte raffigurato il vescovo fiorentino, dipingendo momenti importanti della vita del santo, come ne “Il Battesimo ed elezione a vescovo di san Zanobi”, conservato a Londra.
Le reliquie di San Zanobi sono custodite in una bellissima urna in bronzo scolpita da Lorenzo Ghiberti in Santa Maria del Fiore.

Torniamo agli eventi in programma

Dopo gli spettacoli teatrali al Teatro Mila Pieralli di sabato 4 maggio e la rassegna dei cori in onore di San Zanobi alla Parrocchia di San Bartolomeo in Tuto la sera di lunedì 6, gli eventi si concentreranno soprattutto dal 10 al 12 maggio.

Venerdì 10 maggio, giorno del patrono, dopo il corteo delle autorità cittadine dal Palazzo Comunale alla Propositura di S.Maria a Scandicci alle 10.30, si celebreranno le due messe tradizionali (alle 11 e alle 16), inoltre, nelle vie della città verranno allestite animazioni per bambini, esibizioni di balli, concerti con le band vincitrici del talent “V Factor”, apertura dell’accampamento Romano e, alle 21.30, partirà il corteo storico per le vie cittadine con la partecipazione del Corteo della Repubblica Fiorentina, i Bandierai degli Uffizi, del Cis e del gruppo Novecento di Montespertoli.

san zanobi
ph Giuseppe Garbarino

Sabato 11 maggio sarà possibile visitare all’Acciaiolo l’accampamento Romano e assistere ai voli acrobatici a cura dei Guelfi Falconieri nel pomeriggio, partecipare alla scuola di gladiatori e a vari laboratori per grandi e piccini. Dalle 17.30 fino a tarda sera si susseguiranno 3 appuntamenti interessanti: la presentazione del libro di Andrea Gamannossi al Castello dell’Acciaiolo “Toscana. Racconti, leggende e sapori”, una esibizione dei ragazzi del Circo “En piste” e il concerto della band fiorentina “Suzy Q”.

Domenica 12 maggio, oltre alle attività all’Acciaiolo dai toni storici, sarà un pomeriggio completamente dedicato alla musica con esibizioni live degli allievi della scuola di musica dell’Associazione Le Arti in Gioco e dei ragazzi del Circo “En piste”, di Andrea Chiarugi e, alle 19.30, concerto della band Shameleon, formata da giovanissimi ragazzi di Firenze.

Infine, dall’8 al 12 maggio alla Limonaia del Castello saranno visitabili due mostre: una di pittura, “Abbraccio al mondo” di Mara Faggioli e una fotografica di Riccardo Palanti “Scandicci e le sue radici”.

Gli eventi si concluderanno venerdì 17 maggio con una cena a scopo benefico e, poi, sabato 18 maggio con Concerto 150 anni della Filarmonica Vincenzo Bellini all’Auditorium in piazzale della Resistenza alle 17 e al Teatro Aurora con la commedia in tre atti “ La zona tranquilla” alle 21.

Articolo a cura di Giulia Farsetti  

Share.