Lavoro: cinque “scuole del fare” a Firenze per imparare un mestiere (e come entrarci)

0

Quante volte ci siamo sentiti dire che la laurea è solo un pezzo di carta? Beh, non tutti i corsi post diploma sono uguali e non tutti i master ti portano nella stessa direzione. Polimoda a parte, a Firenze ci sono diverse “scuole del fare” per imparare un mestiere, altamente specializzate e sviluppate a stretto contatto con le aziende.

 

Il contratto non sarà più una chimera, parola di chi le ha frequentate. Ecco qualche esempio e qualche indicazione su come candidarsi per ottenere una borsa di studio a copertura totale o parziale dei costi di iscrizione.

Istituto Europeo di Design (IED) 

Siete sempre i primi a intercettare le tendenze? Vi personalizzate abiti e cappelli da soli con estro creativo o pensate di avere un futuro nel marketing e nella comunicazione? Il vostro posto è all’Istituto Europeo di Design, in via Bufalini 6r. Con sede in mezza Europa e oltre oceano, lo IED vanta una piattaforma di corsi di ogni genere (annuali, triennali, post diploma, post laurea, master) nei settori che vanno dalla moda alla comunicazione, dal web design al marketing fino all’organizzazione eventi e alla curatela di mostre, gallerie d’arte e musei. Il punto di forza è lo stretto rapporto con le aziende che in questi vari settori lavorano e investono e sono sempre a caccia di nuovi talenti. Ciò significa che i prof spesso e volentieri sono persone di mestiere, capaci di fornire non solo insegnamenti teorici, ma anche suggerimenti pratici.

Info IED Firenze

Alta scuola di pelletteria 

Se invece la vostra passione sono gli accessori, vi soffermate a studiare i dettagli di borse e scarpe, siete affascinati dall’odore e dalle sfumature del cuoio, il vostro futuro passa dall’Alta Scuola di Pelletteria di Scandicci. Qui potrete mettere la manualità al servizio dell’estro e imparare a dare forma e volume alle pelli. Anche in questo caso è possibile mettersi alla prova e tentare di ottenere una borsa di studio.

Maggiori info qui 

SACI – Studio Arts College International 

Vi sentite molto international? Volete allargare gli orizzonti con una scuola di impronta anglosassone o cogliere al balzo l’opportunità di acquisire competenze professionali e al tempo stesso “improve your english”? Vi serve la SACI, l’Art College con base a Firenze e New York. Oltre a veri e propri corsi di laurea, principalmente rivolti a studenti americani, la SACI offre percorsi di formazione di durate e livelli diversi (post diploma, post laurea, master) in storia dell’arte, conservazione dei beni culturali, fotografia, comunicazione. Ma la SACI di via Sant’Antonino è più di una scuola: è una comunità, dove si organizzano mostre, momenti di approfondimento, seminari aperti al pubblico e alla città.
Info: http://www.saci-florence.edu

Istituto Marangoni 

Se il vostro sogno è fare dell’arte il vostro mestiere, troverete pane per i vostri denti all’Istituto Marangoni, Scuola di Moda & Arte che ha preso sede non molto tempo fa in via Tornabuoni, tra i musei Gucci e Ferragamo. Oltre alla consolidata offerta di corsi di moda, di lunga e breve durata, la sede fiorentina dell’Istituto Marangoni punta molto sui percorsi dedicati alla storia dell’arte, alla gestione dell’arte e alle arti visive multimediali. Se vi sentite talentuosi, tentate la fortuna candidandovi per ottenere una borsa di studio a copertura totale o parziale della retta.
Info a:
scholarships@istitutomarangoni.com

Istituto Modartech 

L’alternativa fuori città è l’Istituto Modartech di Pontedera, nel distretto dedicato alle scienze e all’ingegno dove è nata una delle più note icone di stile italico: la Vespa. Proprio a fianco al Museo Piaggio e di fronte al Dipartimento di ingegneria, si studiano teorie e tecniche di fashion design, moda, comunicazione, ma specializzata nel settore fashion e design. I corsi si rivolgono principalmente a ragazze e ragazzi neodiplomati e i professori sono personalità del mondo della moda e della comunicazione. Come Stefano Dominella, presidente della maison Gattinoni.
Info e candidature qui: www.modartech.com

Share.