Mario Luca Giusti e il cristallo sintetico

0

Per chi non lo conoscesse e non avesse mai acquistato i suoi prodotti vi parliamo oggi dell’imprenditore Mario Luca Giusti.

Fiorentino di nascita affina la sua tecnica da giovanissimo a Milano da Germana Marucelli stilista e promotrice di moda, cercando sempre armonia tra l’amore per l’antico e il fascino per il nuovo. Tornato a Firenze, nel 2007 ebbe la sua svolta convertendo la storica ditta di famiglia nell’attuale marchio, dedicandosi alla produzione di oggetti che si espande inizialmente solo sul mercato italiano per poi conquistare anche quello estero.
Dal 2012 con l’apertura della sua prima boutique a Firenze in Via della Vigna Nuova, è stato un susseguirsi di nuove aperture, che gli hanno permesso di farsi conoscere anche al piccolo pubblico. Mario Luca Giusti

I suoi negozi, intesi come palcoscenici per i suoi prodotti, sono ambienti architettonicamente semplici e bianchi, che grazie a scaffalature, fatte su misura, in cartongesso con nicchie ad arco ospitano ogni oggetto illuminato singolarmente.
Entrando in una delle sue boutique non si può fare a meno di essere catturati dai suoi prodotti colorati che spiccano tra i muri volutamente bianchi e asettici. I suoi prodotti sono arredi principalmente per la tavola, che comprendono piatti, bicchieri, brocche e accessori vari, adatti per chi vuole quotidianamente arredare la sua dining room in maniera elegante ma anche pratica. La facilità di utilizzo e manutenzione è data dai materiali di realizzazione, come l’acrilico, chiamato anche cristallo sintetico e la melamina, che permettono di realizzare stampi e forme più complesse. Questa tecnica di produzione li rende perfetti per essere utilizzati anche in ambienti esterni e pubblici. Mario Luca Giusti

Lo stile che caratterizza le collezioni di Giusti è quello fusion – pop con richiami allo stile classico, che mira a riprodurre visivamente materiali preziosi come il cristallo e il vetro. Tra la sua produzione gli oggetti sono in continua evoluzione, quelli che esprimono in maniera più caratteristica e varia lo stile della maison sono le brocche/bottiglie e i calici che stilisticamente passano da forme geometriche e slanciate a forme più complesse con richiami classici. Per enfatizzare queste forme è stato dato un ruolo importante al colore, solitamente vivace sia in trasparenza che coprente, giocando anche nell’accostamento di colori diversi. L’enorme successo del marchio gli ha permesso di trasformarsi in una grande ditta conosciuta nel settore e di partecipare ai più importanti saloni internazionali dell’oggettistica come Maison&Object a Parigi e Homi a Milano.

I prodotti di Mario Luca Giusti sono irresistibili, per chi come noi è attento a ogni dettaglio della decorazione. Seri o ironici sono perfetti per la tavola formale e informale a cui doneranno un aspetto curato e ricercato, con quel tocco artistico e di rivisitazione delle linee classiche, che tanto è tornato in voga negli ultimi tempi. Sia che tu voglia un tableware colorato o monocromatico, ma mai scontato, questo marchio è perfetto per te, quindi se sei di Firenze ti consigliamo di fare un giro nei suoi negozi in centro, perdendoti tra i meravigliosi colori e acquistando il tuo primo pezzo della sua collezione.

Articolo a cura di Valentina Malevolti & Martina Mustur
Foto concesse da:Mario Luca Giusti

Share.