Quarant’anni di scappellamento a destra

targa quarant'anni amici miei

40 anni di Amici Miei Atto II e 100 dalla nascita del grande Ugo Tognazzi: due occasioni che si meritano una targa. E una zingarata.

La targa è pronta e si trova nel punto in cui venne girata una delle scene più famose della trilogia: la celebre “Defecatio isterica” dello strozzino Savino Capogreco (Paolo Stoppa).

Una scena famosa di un film che segna, a tutti gli effetti, la fine di un’epoca, quella della commedia italiana, e l’inizio di una presenza sul grande schermo della Toscana e soprattutto di Firenze. In sottofondo, un’amicizia straordinaria, una comicità irriverente e un racconto autentico della nostra città.

«Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità d’esecuzione». Chi non ricorda questa frase, incipit di una delle scene più iconiche (e ironiche) del capolavoro di Mario Monicelli?

Indebitandosi con lo strozzino Savino Capogreco, il grande Conte Mascetti (Ugo Tognazzi) invita una giovane e attraente contorsionista in un lussuoso albergo, per poi abbandonarla con il trucco del “rigatino” da lui inventato.

Ma il genio si manifesta quando i cinque amici improvvisano uno scherzo per levare dai guai il Conte Mascetti e annullare il suo debito con lo strozzino, in cambio di inesistenti interventi chirurgici.

Siamo al Tondo delle Corti, in via Grevigiana 14: proprio qui si girò la scena della “defecatio isterica” dello strozzino Savino Capogreco. E proprio qui, sabato 19 marzo alle 16, verrà inaugurata una targa in memoria, in compagnia del sindaco di San Casciano, Roberto Ciappi, dello scenografo Lorenzo Baraldi e dalla costumista Gianna Gissi, una coppia fortunata non solo nel grande schermo (come testimonia il David di Donatello e le candidature a premi internazionali come il Golden Globe Award) ma anche nella vita.

La zingara proseguirà alle 18 al cinema Everest di San Casciano con la protezione di Amici Miei Atto II e si concluderà alle 20.30 con una cena ispirata alle scene più cult del film.


Per prenotarsi alla proiezione e alla cena, basta andare sul link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-zingarata-per-celebrare-i-40-anni-di-amici-miei-atto-ii-sabato-19-marzo-287913415777 .

Testo a cura di Eleonora Signorini 

ARTICOLI CORRELATI