5 bar d’albergo (+1) dove fare aperitivo a Firenze

0

Un drink nel Giardino della Gherardesca, un aperitivo in Santa Maria Novella, una pizza a bordo piscina, un food pairing sul rooftop o un picnic con vista sulle colline di Fiesole. Mai, come quest’estate, il mondo dell’hôtellerie di alto livello ha accolto i fiorentini con una proposta in grado di accontentare ogni sfizio, esigenza, portafoglio. Un processo di inclusione che sta progressivamente cambiando la percezione generale del bar d’albergo, non più considerato fuori portata bensì eccellenza tutta da scoprire. Anche e soprattutto dagli ospiti locali.

Per FUL abbiamo provato così alcune tra le migliori strutture che Firenze può offrire per l’aperitivo (e non solo): vediamo insieme cinque imperdibili bar d’hotel (+1).

HARRY’S BAR THE GARDEN (SINA VILLA MEDICI) – Non solo il celebre locale in Via Amerigo Vespucci, Harry’s Bar da quest’estate ha trovato nell’incantevole giardino con piscina di Sina Villa Medici – diretto dal nuovo General Manager Fernando Pane – la cornice perfetta per esprimere la sua storica proposta food&beverage in un contesto fresco e rilassante. In questo secret garden sorprendente, in primis per i fiorentini che da anni ammirano con curiosità la sontuosità del celebre hotel alle porte del centro storico quando vi passano davanti, si è inevitabilmente ripartiti proprio dai must della proposta firmata Harry’s Bar: sulla classica tovaglia rosa si ritrovano quindi piatti forti come i tagliolini gratinati al prosciutto, il carpaccio di manzo, il cocktail di gamberi e il pollo al curry, tutti ordinabili sia come portate principali che come finger food da aperitivo. Non sono da meno i drink, che spaziano da grandi classici quali il Martini Cocktail (qui servito nel tipico bicchiere da shot congelato in stile Harry’s Bar Venezia), il Negroni e il French 75. Con una bella novità, ossia la creazione del Pink 53, uno speciale drink a base di lamponi (freschi e in sciroppo), Martini bianco e Prosecco, che celebra l’anno di nascita di Harry’s Bar Firenze (1953). La chicca finale? La pizza napoletana, dalle classiche Margherita e Marina fino alla “pizza special” del giorno (a sorpresa poiché scelta quotidianamente dal pizzaiolo).

Harry’s Bar The Garden

ATRIUM BAR (FOUR SEASONS HOTEL FIRENZE) – Tra i migliori cocktail bar di Firenze, non solo per quanto riguarda la categoria bar d’albergo, l’imponente Atrium Bar del Four Seasons Hotel Firenze vanta spazi eleganti all’interno e un giardino di ampio respiro. Un’oasi felice dove ospiti dell’albergo o esterni possono godere del relax, della storia e della bellezza del Palazzo e del Giardino della Gherardesca. “Bellezza”, insieme a “benessere”, è anche la parola chiave della nuova drink list curata dall’Head Mixologist Edoardo Sandri, dal Bar Manager Tommaso Ondeggia e dal barman Simone Corsini ispirandosi ai prodotti della Spa dell’hotel diretta da Lucia Papalini. Il risultato? Proposte medium and low alcohol che creano un connubio tra due realtà apparentemente molto diverse, ma in realtà molto simili per interazione e tailoring col cliente. I cocktail alcolici sono quattro prodotti veri e propri, gli analcolici sono i nomi stessi di due trattamenti della Spa. In alternativa, si possono sempre richiedere i grandi classici o i signature che in questi ultimi anni hanno fatto la storia del bartending fiorentino (ricorderete sicuramente il variopinto menu “Animal Kingdom”…). Il tutto, accompagnato ovviamente dalle deliziose proposte gourmet della cucina stellata de Il Palagio.

Atrium Bar

THE PLACE FIRENZE – Da semplice meta di passaggio verso (o da) la stazione a splendida location per le serate estive dei fiorentini. Nella progressiva metamorfosi di Piazza Santa Maria Novella, porta d’accesso alla nostra città, The Place Firenze gioca sicuramente un ruolo da protagonista assoluto. Ancor più, dopo il restyling che negli scorsi mesi ha visto rinnovare i suoi spazi interni e il suo dehor sempre all’insegna dell’eleganza, ma anche della convivialità e dell’ospitalità. Oltre al successo della proposta “Friends of The Place”, nuovissima iniziativa dedicata alla scoperta di grandi produttori food&beverage della casa che nel mese di luglio ha abbinato per esempio gli ottimi vini Franciacorta Tenuta Montenisa di Marchesi Antinori ai formaggi del Mugello de Il Palagiaccio, lo Champagne di piccole Maisons a cura di Pane Amore e Fantasia ai salumi della Val di Pesa di Macelleria Storica Tozzetti o il Metodo Classico Fattoria Montellori insieme ai pomodori biologici di Castel Roggero, questo pluripremiato boutique hotel ha realizzato anche una carta stagionale studiata proprio per rendere più stimolante l’estate in città. The Place Firenze è il posto dove ritrovarsi così per un bicchiere di vino al tramonto, accompagnato magari da una tartare di gamberi con bufala toscana e citronette al frutto della passione, dal celebre Club Sandwich o dalle altre proposte della cucina fine dining dello chef Asso Migliore.

The Place Firenze

ANGEL ROOFBAR&DINING (HOTEL CALIMALA) – Tra i tetti rossi di Firenze, in pieno centro storico, svetta Angel Rooftop&Dining, meravigliosa location che si estende sui tre piani superiori (quinto, sesto e settimo) dell’Hotel Calimala, albergo quattro stelle con sede nel Palazzo degli Angeli. Un place to be, con uno spazio verde curato da Serre Torrigiani, con tanto di ristorante, due bar al chiuso e due all’aperto, un patio con giardino sospeso e una plunge pool che, grazie anche alla sua spettacolare vista a 360°, è diventato progressivamente uno dei punti di ritrovo più amati della città, per aperitivi, cene e nightlife. La nuova proposta pensata per l’estate 2021 prevede un servizio interamente à la carte, con una cucina fusion italiano-mediorientale (due chef sono di Tel Aviv, altri due italiani) che si articola tra tapas&bites o dinner. Molto interessante, e non è una novità, anche la parte mixology, dove il General Manager Diego Rampietti e la sua squadra propongono signature legati al territorio come Improved Negroni, rivisitazione sul classico Negroni con Bitter homemade, Cynar, Bitter Barbieri e Angostura, o Duomo Spritz, con rabarbaro e limone, ma anche drink inaspettati e dall’effetto wow come il BBQ (Best Bourbon Cocktail), la cui componente aromatica è data da uno zucchero ottenuto proprio con la salsa barbecue. Non restano delusi neanche gli amanti del vino, che possono scegliere fra un centinaio di etichette provenienti da tutto il mondo.

Angel Rooftop&Dining

EMPIREO ROOFTOP (PLAZA HOTEL LUCCHESI) – Il Duomo davanti, la maestosità di Santa Croce a destra e il Piazzale Michelangelo a sinistra… L’Empireo Rooftop si conferma anche per questa estate una delle terrazze in grado di offrire gli scorci più belli della città durante un light lunch, un aperitivo e una cena, con un cocktail rinfrescante preparato dal Bar Manager Enrico Cascella e dai barman Samuel Immovilli o Cristian Becherucci, accompagnato magari dai piatti del nuovo menu alla carta. Sulla terrazza del Plaza Hotel Lucchesi del F&B Manager Gabriele Frongia i protagonisti della proposta food&beverage sono una miscelazione classica ma anche attenta ai trend del momento (la nuova cocktail list è ispirata alla musica con una traccia Spotify associata a ogni drink e, oltre a un ottimo twist sul Negroni con una golosa marmellata d’arance nei panni di garnish edibile, vanta anche signature con ingredienti insoliti come sciroppo al pop corn o pomodori lattofermentati) e i piatti fusion realizzati direttamente sul rooftop – freschissima novità delle ultime settimane – dallo chef Simone Cipriani del ristorante Essenziale e il suo suo staff di lavoro.

Empireo Rooftop

VILLA SAN MICHELE (A BELMOND HOTEL, FLORENCE) – Immerso tra le colline di Fiesole (per questo il +1), all’interno di un antico monastero medievale che cattura perfettamente il romanticismo fiorentino, Villa San Michele, A Belmond Hotel, Florence è un boutique hotel che offre indubbiamente uno dei migliori skyline della nostra città. Un’idea perfetta tanto per un aperitivo quanto… per un picnic! Se i drink portano la firma dell’Head Bartender de Il Chiostrino (bar estivo che nei rigogliosi giardini all’italiana di Villa San Michele è aperto tutti i giorni dalle ore 11.00 fino alle 1:00, anche agli esterni, per aperitivo e after-dinner) Nunzio Adamo, con un autentico viaggio nel mondo della miscelazione che dai grandi classici ci porta verso drink dallo spirito toscano (realizzati con distillati della nostra regione), ma anche cocktail che ripercorrono la storia della Villa, del suo giardino e dei personaggi illustri che vi sono passati all’insegna del nuovo focus di Belmond improntato proprio sull’arte dell’aperitivo, per continuare a offrire momenti autentici all’aria aperta e a contatto con la natura dopo il successo dello scorso anno sono tornati anche gli amati picnic. Le “istruzioni” sono semplici: basta prendere posto nel punto che preferite di questo favoloso giardino terrazzato e ammirare il tramonto su Firenze mentre, distesi su una comoda coperta, si gustano le prelibatezze contenute nel classico cestino di vimini, brindando con un buon vino o con un buon drink. Un’esperienza in piena libertà, accessibile da tutti i punti di vista, per ritrovarsi e trascorrere un momento speciale in spensieratezza.

Villa San Michele, A Belmond Hotel, Florence

Share.

About Author