Cose che ci riguardano da vicino

0

Festambiente1Oggi non è una giornata qualsiasi. Oggi è una giornata molto, molto importante: è la Giornata Mondiale dell’Ambiente.

Un giorno per riflettere un attimo su quello a cui invece dovremmo pensare ogni giorno. L’ambiente, la natura, ciò che ci circonda, il pianeta che ci ospita: sono cose che ci riguardano, eccome; che determinano la qualità della nostra vita oggi, ma anche il futuro delle prossime generazioni.

Ben vengano quindi iniziative importanti come Festambiente Della Piana,  la manifestazione promossa da Legambiente Toscana  che si svolgerà nella splendida cornice di Villa Montalvo (a Campi Bisenzio) il 6, il 7 e l’8 giugno.

Un festival  a ingresso libero dedicato a tematiche ecologiche, sociali e culturali; vi abbiamo già Festambiente2parlato nei giorni scorsi del programma, ricco di iniziative divertenti e interessanti ; tra degustazioni, concerti, spettacoli comici e cinema non manca nulla per passare una, due o tre serate in allegria; per tre giorni Villa Montalvo si trasformerà in un vero e proprio villaggio ecologico, dove succederà di tutto e di più.

Ma non vorremmo che fosse un divertimento solo spensierato, bensì anche consapevole.

Durante i tre giorni della manifestazione saranno affrontati convegni molto interessanti, e si parlerà di temi di grande importanza.

I temi dei due convegni nazionali della prima giornata di Festambiente della Piana riguardano il rischio idrogeologico e la lotta al consumo di suolo.

Festambiente3Nel convegno nazionale Pensiamoci prima – Dall’intervento in emergenza ad una cultura diffusa della prevenzione del rischio idrogeologico (ore 10-13 Limonaia) che vedrà la presenza di importanti autorità come Erasmo D’Angelis, capo unità di missione sulla prevenzione del rischio idrogeologico- presidenza del Consiglio dei Ministri, e l’assessore all’Ambiente della Regione Toscana Anna Rita Bramerini si parlerà di misure conoscitive, comportamentali e decisionali che riguardano la pericolosità idrogeologica.

Alle ore 16, sempre nello spazio della Limonaia si parlerà di Una Piana da vivere – Scenari e i progetti per un governo del territorio inclusivo e partecipato alla presenza di Edoardo Zanchini, vicepresidente nazionale di Legambiente, Anna Marson, assessore al Governo del Territorio e Paesaggio della Regione Toscana, Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio, Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana e di numerose autorità regionali e nazionali; un modo di capire quale possa essere il futuro di una delle aree più popolate e strategicamente importanti della regione, nel rispetto di chi ci vive e dell’ambiente.

Inoltre, all’interno della festa saranno ospitati laboratori didattici di assaggio, di costruzione e di manualità organizzati dagli educatori di Legambiente per dare ai più piccoli la possibilità di sperimentare e di giocare in maniera divertente. L’associazione Cocomeri in salita, nei tre giorni del festival, realizzerà un’installazione/laboratorio permanente intitolata Il parco della Piana: giardino in miniatura in cui tutti potranno partecipare portando materiale naturale e di recupero oppure piantine da casa per creare un giardino in miniatura che rappresenti la Piana tra Firenze e Prato.

Il progetto Orsù – Orti in terrazza, promosso da Coop, permetterà invece ai bambini di poter osservare eFestambiente4 sperimentare direttamente la coltivazione degli orti ed imparare a riconoscere le varie piante officinali e curative da quelle tossiche e mortali; oppure scoprire i fiori più strani e rari attraverso le varie attività didattiche. Seguiranno altri laboratori didattici con InZuppa, Coop e Slowfood.

Un festival sostenibile: al suo interno viene realizzata la raccolta differenziata dei rifiuti, i prodotti alimentari sono biologici, tipici e a kmzero, l’acqua utilizzata è quella pubblica e le emissioni dell’evento vengono azzerate attraverso Azzeroco2 tramite la piantumazione di nuovi alberi.

Pratiche fondamentali, che dovrebbero entrare nella vita quotidiana di ognuno. Ed è per questo che come Firenze Urban Lifestyle  siamo molto contenti, e orgogliosi, di poter essere coinvolti nell’organizzazione di Festambiente della Piana, e che promuoviamo anche noi uno stile di vita più sano e consapevole. Pensateci!

DANIEL C. MEYER

Share.