In Svezia le nonne riceveranno uno stipendio per prendersi cura dei nipoti

0

Quando abbiamo letto questa notizia abbiamo subito pensato: come sarebbe bello se anche le tante nonne fiorentine (e italiane) che si prendono cura dei nipoti avessero questa fortuna!

Firenze, secondo i dati del portale Tutt’Italia, ha registrato nel 2018 circa 98.000 abitanti al di sopra dei 65 anni di età ben oltre il doppio di quelli compresi nella fascia tra gli 0 ed 14 anni, una città quindi tendenzialmente anziana nella quale questo tipo di misura cascerebbe proprio a fagiolo. Un giorno forse.

Vi spieghiamo come funziona il progetto svedese:

Da gennaio 2019 nelle province di Dalarne e Stoccolma, capitale della Svezia, ha preso piede questo programma pilota che inizialmente sarà dedicato a mille famiglie per poi essere esteso, nei sei mesi successivi, ad altre aree ed un numero più cospicuo di persone.

I nonni sono un simbolo di cura e affetto per tutti e quasi tutti noi per questo motivo li ricordiamo con un profondo sentimento. Molti genitori affidano il proprio piccolo ai nonni quando sono costretti a lavorare o sono impegnati. La Svezia che da sempre ha un occhio di riguardo per il proprio sistema di protezione sociale e per la felicità dei propri abitanti, ha pensato di attuare questo progetto il cui scopo è quello di ottimizzare il livello di occupazione del paese.

In che modo?

Le nonne che rientreranno nel progetto pilota prenderanno circa € 700 mensili e questo non renderà felici solamente loro, ma anche le madri e tutto il sistema produttivo svedese in quanto le mamme potranno lavorare più tranquillamente tutta la giornata e percepire così un reddito migliore.

Proprio in un periodo in cui si sta attuando in Italia il reddito di cittadinanza, è bello pensare che un giorno anche nel nostro paese gli sforzi delle nonne verranno ripagati, e non solo dai sorrisi dei nipoti!

Articolo a cura della redazione

Ph tookapic

Share.