Scoprite il mondo beauty Aveda. In shuttle elettrico

0

Un nuovo servizio inaugurato negli scorsi mesi, ed è già un successo: il transfer eco-sostenibile di Contrasto Aveda, brand vincente in tema di bellezza e wellness. FUL ha incontrato Sauro Nardi, responsabile dei saloni, per scoprire tutte le novità e i progetti dell’universo Aveda.

Quante volte vi è capitato di pensare: mi piacerebbe proprio provare quel nuovo centro estetico, oppure tornare da quel bravissimo parrucchiere nel centro storico… ma dove parcheggio? Se poi pensate di andarci il sabato – momento sacro della settimana dedicato solo a voi, perfetto per le coccole dell’hair stylist – mettete in conto una buona dose di traffico per entrare in città. Con tutto lo stress e la perdita di tempo che ne consegue. Dunque, rinunciate a un invitante trattamento beauty? Mai: chiamate piuttosto la nuova navetta dei saloni Contrasto Aveda. Non preoccupatevi del portafoglio: il servizio è assolutamente gratuito ed eco-sostenibile. Per prendersi cura di sé, senza danneggiare l’ambiente, in linea con la filosofia Aveda.
Il pulmino a propulsione elettrica si è messo in moto a dicembre e non intende fermarsi, dato il grande successo riscontrato in poco tempo. FUL, entusiasta di tutte le novità firmate Contrasto Aveda, si è recato a vedere di persona, incontrando Sauro Nardi, responsabile dei due centri a Firenze.
Sauro ci illustra come lo shuttle sia un altro tassello dell’universo Aveda, coerente in tutto e per tutto con la filosofia del brand: «Far parte del mondo Aveda vuol dire mettere al primo posto l’amore per la natura e il rispetto per l’ambiente in cui viviamo. In base a questi principi, che abbiamo fatto nostri dal 1996, la questione della mobilità eco-sostenibile per raggiungere i nostri saloni è diventata un obiettivo da perseguire al meglio». E quale soluzione migliore di una navetta elettrica e gratuita? In questo modo, si liberano i clienti dal peso di utilizzare mezzi propri, dal traffico e dal problema – non trascurabile – del parcheggio nel centro storico, «tutelando al massimo il nostro infinito patrimonio artistico e naturale, preservandolo dall’inquinamento».
Lo shuttle è stato concepito per tutti i diversi frequentatori dei saloni: dai fiorentini ai turisti che, affascinati dalla possibilità di trovare a Firenze il brand hairstyle & beauty internazionale, potranno raggiungerlo ovunque si trovino. Che si tratti di aeroporto, stazione, o semplicemente il loro albergo. ll pulmino è a completa disposizione dei clienti nei giorni e negli orari di apertura dei centri Contrasto Aveda, per non lasciarvi mai a piedi con l’acconciatura ancora fresca.
Il servizio è attivo per entrambi i saloni fiorentini – il primo in Via de’ Benci, il secondo in Via de’ Neri – e raggiunge anche, Sauro lo sottolinea orgoglioso, «un partner di eccellenza: il beauty center Beleza e Natureza, che si trova in via Romana 30r». Oltre al carattere eco-sostenibile, fondamentale per il brand, è interessante sottolineare che lo shuttle è completamente gratuito: «Un ulteriore valore aggiunto, che identifica in maniera originale la nostra azienda e la differenzia da tutte le altre del territorio». Sicuramente il fattore di unicità di Contrasto Aveda non ha tardato a farsi notare: un riconoscimento speciale è venuto proprio dal Sindaco, Dario Nardella, che ha presenziato all’inaugurazione dello shuttle, condividendo il progetto di una mobilità eco-sostenibile.
Ma approfondiamo i valori dell’universo Aveda, con qualche domanda diretta a Sauro Nardi.
I vostri saloni continuano a differenziarsi dalla concorrenza offrendo un’esperienza completa e diversa da ogni altro salone di bellezza in città. È d’accordo?
Sì, sono assolutamente d’accordo. Entrare nel mondo di Contrasto Aveda vuol dire vivere un’esperienza di cura della persona a 360 gradi. Non mi piace infatti parlare semplicemente di “parrucchiere”, ma da più di 25 anni ho sempre voluto comunicare il concetto che lavorare con la Bellezza e il Benessere è un “mestiere”: essere un “artigiano dei capelli” vuol dire non dimenticarsi mai della dimensione storica e culturale della nostra magnifica città; quella Firenze delle “botteghe”, della qualità assoluta del “lavoro manuale” come caratteristica intrinseca e originale. Solo in questo modo possiamo dire che la “bellezza non si crea, ma si cerca”.
Quali sono i buoni propositi per il futuro di Contrasto Aveda? Ha in mente progetti complementari al vostro core business da attivare prossimamente?
Il futuro è già adesso, nel preciso momento in cui parliamo. La mia visione del futuro è fondata sul principio delle tre “C”: creatività, collaborazione e concretezza. La creatività mi consente di progettare una “fucina di idee”, pensando allo sviluppo di un “laboratorio” che andrà oltre la semplice dimensione dei saloni. La collaborazione vuol dire dare l’opportunità a tanti giovani di entrare nel mondo di Contrasto, per dare il loro contributo a rendere questo sogno una realtà quotidiana. Concretezza vuol dire quindi creare lavoro e di conseguenza il Benessere e la Bellezza diventano parte integrante della qualità della vita che, come ben sappiamo, senza il lavoro non può esistere.
Sauro ci saluta con un invito – che noi non ci siamo lasciati sfuggire – a tutti i lettori di FUL: «Venite a conoscere il nostro mondo: rendiamo insieme questo sogno una realtà di cui essere protagonisti».

Per tutte le informazioni sui saloni Contrasto Aveda, date un’occhiata al sito: http://www.salonecontrasto.it

Testo di Elisa D’Agostino

Share.