Nardella chiude il Parco delle Cascine

0

Nei giorni scorsi ancora troppe persone a fare footing o passeggiate nei grandi parchi, uno su tutti quello delle Cascine. Dunque, da ieri, misure più rigide per salvaguardare la salute di tutti.

Complici le belle giornate primaverili, la voglia di andare a passeggio al Parco delle Cascine sembra aver preso il sopravvento sul divieto di rimanere a casa, soprattutto la domenica appena trascorsa. Ed ecco la decisione del sindaco Dario Nardella di chiudere tutti i parchi: “ci sono ancora tanti fiorentini fuori per fare una passeggiata”. Dopo la chiusura dei giardini con i cancelli, adesso è arrivato il divieto di andare a camminare anche negli altri parchi, compreso quello delle Cascine. È stata soppressa la fermata della tranvia, in entrambe le direzioni, così come non si effettuano fermate all’interno del parco con le linee Ataf .

Sospeso anche il mercato settimanale


“Viene inoltre sospeso il mercato settimanale delle Cascine, anche per la parte relativa ai banchi alimentari finora rimasti attivi. Pertanto, oltre a quanto già stabilito dall’ordinanza dell’11 marzo per i mercati di generi vari, nell’area del parco delle Cascine saranno sospese anche le attività di commercio su area pubblica di generi alimentari (quindi il mercato settimanale delle Cascine che si svolge normalmente il martedì). “

Quali saranno i controlli

“Controlleremo lungo i confini e l’ingresso dei parchi con pattuglie di polizia municipale e volanti, con protezione civile e anche, spero, con l’aiuto delle forze dell’ordine”, ha dichiarato il sindaco Nardella intervistato su Radio 1.

Oltre ai divieti relativi al Parco delle Cascine, nell’ordinanza emanata lunedì 16 marzo, il sindaco ha ribadito tutte le disposizioni già emanate nel DPCM del 9/3/2020 relativi al divieto di assembramento. Inoltre, sono stati previsti divieti di accesso e circolazione nei parchi pubblici del Comune di Firenze ad accesso libero, la chiusura dei parchi, giardini pubblici, delle aree cani, aree gioco e di tutti gli impianti sportivi a libera fruizione.

Essendo questa e la prossima settimana decisive per contrastare il Coronavirus, è fondamentale che tutti i cittadini stiano a casa e che rispettino i divieti imposti. Come ha ribadito l’assessore alla Sanità Andrea Vannucci “proteggere se stessi è proteggere gli altri”, rimanere a casa è uno sforzo enorme per tutti, ma è anche un modo, forse l’unico in questo momento, per volerci bene.

Share.

About Author

Avatar

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00