Pitti Bimbo, piccoli stilisti crescono (e hanno anche il loro party).

0

Se pensavate che Pitti Immagine fosse una giostra per adulti, sorta di settimana santa per fashion victim da consacrare a suon di cocktail party, pellicce e cappelli, vi sbagliavate di grosso.

E se pensavate di esservi liberati di Pitti con la chiusura di Pitti Uomo 91, avrete un nuovo colpo al cuore. Perché la città sta per essere invasa da mini-modelli e party in miniatura. E’ Pitti Bimbo, bellezza, la settimana in cui i bambini si riprendono la festa e la giostra.

La festa, ops, la kermesse, ha inizio oggi, giovedì 19 gennaio 2017, nel solito posto, alla Fortezza da Basso, dove convergeranno tutte le maggiori griffe in versione mini.

Ricco anche il programma di eventi Off, annessi e connessi a Pitti Bimbo.
Sabato 21 gennaio all’Istituto Europeo di Design venti piccoli stilisti dai 6 ai 12 anni progetteranno le scarpe del futuro insieme a Nicolò Beretta, designer e fondatore di Giannico, il brand che veste i piedi di icone fashion come Lady Gaga e Chiara Ferragni. Nel pomeriggio saranno i genitori a mettersi alla prova, con un laboratorio creativo al termine del quale le creazioni di piccoli e grandi si confronteranno in una sfilata di moda tutta da ridere.

Dalle 16.30 via libera al party, aperto a tutti, con il “rave per bambini” promosso da Ocarina Music Player, il lettore musicale per bambini nato da una start up fiorentina e appositamente studiato per rispondere alle esigenze dei nativi digitali. In consolle Branzini e Ghiaccioli Dj, pronti a far scatenare grandi e piccoli. Merenda per tutti.

Paola Ferri

Share.

About Author

firenzeurbanlifestyle.com

⚡ Free magazine e sito web sulla vita a Firenze ⚡instagram: @ful_magazine

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00