Pitti Connect: la moda dei saloni estivi in piattaforma digitale

0

Il Covid-19 ha costretto all’annullamento di tutte le kermesse di Pitti Immagine, in attesa di tornare alla Fortezza, il web ci svela le nuove collezioni.

Il Coronavirus ha colpito duramente tutti i settori ma il comparto dell’abbigliamento pare ne abbia risentito di più. Passato lo shock per le pesanti perdite, qualcuno (Armani, Ferragamo) ha detto che era l’occasione per ripensare la moda dopo anni di eccessi e gare ad anticipare i tempi. Nel frattempo, niente passarelle e “fashion weeks”, con Pitti Uomo 98 una delle fiere a livello mondiale saltate. Internet ha tuttavia permesso di trovare una soluzione alternativa. Dopo aver visto sfilate via web, ecco che anche a Firenze si è deciso di sopperire in via digitale al mancato appuntamento fisso per la moda maschile.

“Giovedì 16 luglio si sono aperte le porte di Pitti Connect – dice Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine – e dopo mesi di grande lavoro finalmente ci presentiamo alla comunità della moda con il nuovo volto online, ma con lo spirito di sempre. Fino al 30 ottobre saranno fiere speciali, con le collezioni estive dei brand e delle aziende espositrici, già 400 circa tra Pitti Uomo, Bimbo e Filati. Nomi di riferimento della scena fashion e lifestyle internazionale e un programma di progetti digitali per scoprire punti di vista inediti, approfondire e lasciarsi ispirare”.

pitti uomo #98

Ecco quindi che oltre a mettere una “toppa” per l’emergenza, si sperimenta un’opportunità per il domani. Pitti Connect imprime una forte accelerazione tecnologica al salone della moda e rappresenta l’elemento di continuità in ottica gennaio 2021. A quel punto, augurandoci che il Covid-19 sia stato definitivamente sconfitto, tornerà la fiera fisica

“Pitti Connect ha un’impostazione editoriale ricca di contenuti ed eventi speciali – aggiunge Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi speciali di Pitti Immagine. Restituiranno in digitale l’atmosfera e la trasversalità delle fiere reali, coinvolgendo protagonisti della moda, artisti e personaggi di riferimento della cultura contemporanea”.

Il fulcro dell’edizione 98 virtuale è un web magazine chiamato The Billboard, realizzato grazie alla collaborazione con l’agenzia di produzione di Highsnobiety, uno dei punti di riferimento internazionale per l’editoria di moda.

Pitti Connect, inaugurato dal 16 luglio, è accolto fino al 30 ottobre 2020 nel sito web di Pitti Immagine. Totalmente rinnovato, ospita così questa nuova piattaforma digitale dei saloni estivi che conta circa 400 brand che hanno già aderito. 

The Billboard si presenta una veste editoriale ricca di contenuti, eventi, conversazioni e fashion feed per dare alle aziende espositrici che hanno visto saltare il loro appuntamento, un’opportunità alternativa quanto inedita per presentare le nuove collezioni con strumenti avanzati di networking e marketplace. Qui sarà possibile visitare gli showroom virtuali, scambiarsi informazioni in chat, pianificare incontri, impostare gli ordini e consultare report aggiornati con dati e trend. C’è anche la possibilità di fare “smart scouting” per i buyers, che possono individuare i brand incrociando le caratteristiche della collezione con le loro specifiche esigenze.

THE BILLBOARD: il palinsesto di eventi e progetti speciali 

Un ricco programma di contenuti e progetti editoriali on line su Pitti Connect da luglio a ottobre. Per il calendario day by day consultare la sezione The Billboard sul sito Pitti Immagine.

Wolfgang Tillmans - Man with clouds
Wolfgang Tillmans – Man with clouds – Out of the blue

OUT OF THE BLUE: il tema dei saloni estivi e una mostra online
La campagna di comunicazione “Out of the Blue” è curata da Angelo Figus. Un tema-non-tema che sottolinea la volontà di immaginare una stagione aperta e senza vincoli. Dalla scelta di un colore è nata la collaborazione con grandi artisti internazionali. Per Pitti Uomo, Wolfgang Tillmans, uno dei fotografi contemporanei più influenti, ha scelto l’opera “Man with clouds” del 1998; per Pitti Bimbo è della coreana JeongMee Yoon la foto tratta dall’acclamato “The Pink and Blue Project” del 2017; a Pitti Filati dà immagine l’istantanea della performance “As Is” realizzata nel 2016 dal ballerino e scultore Nick Cave. 

PITTI UOMO SPECIAL FEATURES: i progetti speciali di una selezione di top exhibitors uomo raccontati con taglio e piglio editoriale. Focus sulle novità, lancio di co-lab esclusive, key pieces reinterpretati. Tra i brand protagonisti: BLAUER, BRUNELLO CUCINELLI, COLMAR ORIGINALS, KARL LAGERFELD, PAUL&SHARK, PIQUADRO, SAVE THE DUCK, o TATRAS. 

Save the Duck
Save the Duck

WALKING THROUGH: i percorsi alla scoperta del guardaroba maschile attraverso le collezioni degli espositori. Dodici viaggi nell’universo menswear e lifestyle di Pitti Uomo capaci di tracciare nuove segmentazioni di stile e svelare i trend di stagione. Da Gentlemen Only, percorso speciale dedicato alle aziende che portano l’eleganza maschile e l’eccellenza Made in Italy nel mondo, a The New Contemporary Classic sulle diverse interpretazioni del nuovo formale. Da Not Just a Game, protagonista il ricchissimo pianeta dello sportswear alla voglia di estate di Summer Vibes, passando per Future Proof, che dà voce a capi e progetti all’insegna della ricerca tecnica. Infine Wander in Style, che celebra la fusione tra passione outdoor e ricerca fashion. 

THE SUSTAINABLE STYLE: è il progetto probabilmente più interessante di Connect. Esiste una nuova generazione di designer pronta ad accettare le sfide del futuro in termini di upcycling, riciclo e riduzione degli scarti. Un’avanguardia green che sta portando stile e innovazione nel sistema moda. Tredici designer di moda maschile e uno special guest tracciano la strada verso una moda responsabile. Un racconto su come dare stile e concretezza a un concetto che rischia di perderle. Curato da Giorgia Cantarini, ecco il Premio REDA x Sustainable Style. «La moda responsabile è il futuro: questo è solo l’inizio di un percorso, essere sostenibili al 100% è quasi impossibile, ma da qualche parte bisogna pur iniziare» ha presentato il progetto la giornalista di moda.

La REDA, storica azienda leader nella produzione di tessuti in lana, a settembre conferirà questo premio per lo stile più sostenibile e attento all’ambiente. Ecco i designer / brand protagonisti: FLAVIA LA ROCCA, KSENIA SCHNAIDER, KIDSOFBROKENFUTURE, MYAR, NANUSHKA, NOUS ETUDIONS, PHILIP HUANG, PHIPPS, RAEBURN, UNIFORME, VIRÒN, VITELLI, YOUNGNSANG, e lo special guest Y / PROJECT.

In attesa di tornare alla Fortezza da Basso, non mancano i contenuti per rendere anche l’edizione di Pitti Uomo #98 un appuntamento clou della moda maschile. Virtuale, ma sempre utile a scoprire le tendenze per l’estate del prossimo anno.

Share.

About Author

Francesco Sani

Classe 1979, è giornalista pubblicista. Sopravvissuto agli anni Novanta, a quel decennio resta culturalmente e irrimediabilmente legato. Sono note le sue passioni per la musica rock, il calcio e ha velleità da fotografo.

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00