“Racconti della Mèria”: la nuova rassegna della libreria Alice Storyteller a Palazzo Pucci

Cinque appuntamenti – che hanno già preso avvio lo scorso 26 agosto e che proseguiranno fino al 24 settembre – ognuno dedicato ad un diverso aspetto dell’arte contemporanea.

L’estate fiorentina è stata caratterizzata da un caldo afoso e spesso insopportabile. Cosa c’entra questo con la serie di iniziative organizzate da Alice Storyteller? La risposta si trova nel nome che è stato dato alla rassegna di eventi dedicati all’arte contemporanea in tutte le sue forme. Infatti, “mèria” è un termine ripreso dal dialetto toscano che sta ad indicare un luogo fresco e ombreggiato. L’intento di “Racconti della Mèria” – a cui partecipano più di 10 artisti provenienti da tutta Italia – è proprio quello di offrire delle occasioni di ristoro che attraverso la cultura e l’arte possano innanzitutto rinfrescare l’anima. Letture poetiche, presentazioni di libri e riviste, performance musicali, esposizioni pittoriche, proiezioni cinematografiche, talk e workshop gratuiti, a partire dallo scorso 26 agosto fino al 24 settembre, hanno animato e animeranno Palazzo Pucci.

La rassegna

L’intero progetto è stato ideato da Luca Graziani e Francesca Emanuela Zevola e realizzato grazie ad Accademia degli Incamminati, Caffé Michelangiolo, Noi rivista, Ostello Bello, Amblé, CMON Agenzia, Alice Storyteller e Associazione Culturale Chapeau. A partire dall’evento inaugurale che ha visto l’Inferno dantesco rivisitato nella live performance del collettivo maremmano composto da Leonardo Marzocchi, Stefano Marini e Luca Graziani passando per mostre, esibizioni e molto altro si arriverà al live painting musicato di Mìles con Michelangelo Scandroglio e Luca Zennaro. L’obiettivo della rassegna è quello di promuovere l’aggregazione e la contaminazione tra artisti e operatori culturali provenienti da ambiti diversi.

I prossimi eventi

Per chi si fosse perso l’evento inaugurale sono ancora tanti gli appuntamenti a cui è possibile partecipare, il programma infatti è ancora nel pieno del suo svolgimento. Dal 1 al 7 settembre Palazzo Pucci ospiterà la mostra “Ritratti” del pittore fiorentino Giulio Noccesi con la partecipazione di un gruppo di storici dell’arte appartenenti alla secolare e prestigiosa Accademia degli Incamminati e all’associazione Caffè Michelangiolo. L’esposizione – un momento di incontro e dialogo – sarà accompagnata da talk e lezioni. Sabato 3 settembre alle ore 11:30 si discuterà sulla poetica del ritratto nel corso dei secoli, con un particolare focus sull’esperienza dei macchiaioli e le istanze di Silvestro Lega.

L’8 settembre alle ore 21:00 le suggestioni melodiche della musica di Michelangelo Scandroglio e Luca Zennaro – musicisti jazz dalle composizioni ibride e imprevedibili – incontreranno le opere di Mìles, artista che ha indagato i luoghi più nascosti e proibiti dell’inconscio. La performance dal titolo “Segni di squilibrio” connetterà quindi arte figurativa e musicale in una serata dalla forte carica emotiva.

Il 16 settembre alle ore 21:00 si terrà di “Lacrime di Babirussa”: l’esibizione di Riccardo Innocenti, Luca Graziani e Giovanni Vannoni. Alla lettura di un testo tratto dalla raccolta d’esordio di Innocenti (Lacrime di Babirussa appunto) si uniranno, interagendo tra loro, i video di Graziani editati dal vivo e il soundscaping live di Vannoni. L’intento dell’iniziativa è proprio quello di coniugare il medium poetico con l’improvvisazione visiva e musicale. In questo modo ciascun medium – voce, suono e video – amplierà le proprie capacità espressive contaminandosi e arricchendosi.

Il 24 settembre alle ore 19:00 a chiudere la rassegna “Racconti della Mèria” sarà il talk con la poliedrica regista Silvia Clo Di Gregorio che – attraverso una narrazione in cui si intrecceranno la presentazione dei lavori e progetti che hanno segnato la sua carriera, aneddoti di vita privata, immagini e suggestioni provenienti dal cinema ma anche dal mondo video musicale – racconterà la sua esperienza nel mondo della regia tra videoclip, spot e cinema ma anche del suo ’impegno sociale, della nascita del suo brand di abbigliamento fino alle esperienze nell’editoria. Durante la serata si terrà anche la presentazione del primo numero di Muttolina Magazine, la rivista cartacea indipendente ideata e coordinata dalla regista stessa all’insegna della creatività, dell’arte, della natura, dell’inclusione e della sostenibilità.

Tutti gli eventi – esperienze innovative e interessanti per concludere l’estate – si terranno presso la libreria Alice Storyteller in via de’ Pucci, 4 – al primo piano. L’ingresso è gratuito ma è consigliata la prenotazione.

Per prenotare: 329 9492 997 |hello@alicestoryteller.it

Alice | Libreria & Storyteller Academy 

Una realtà che si spinge ad essere molto di più che una libreria. Infatti, negli spazi di Alice Storyteller oltre che sedersi a leggere un libro, ascoltare un audiolibro o studiare è possibile partecipare a laboratori, presentazioni, talks e a tantissime altre attività. La sezione Academy della libreria propone workshop per ogni interesse: dalla scrittura al ricamo, dal podcast al video mapping. Uno spazio in cui dare libero sfogo alla propria creatività e fantasia.

www. alicestoryteller.it

ARTICOLI CORRELATI