Ricette fiorentine: i cenci di carnevale

0

Su FUL le ricette fiorentine dei Mollica’s, truck food giramondo che difende i valori della tradizione gastronomica toscana


DECALOGO DEI CENCI ©️

1- L’é i’ dolce di Carnevale insieme alle frittelle di riso e la schiacciata alla fiorentina. L’è uno dei primi dolci che tu prepari insieme alle nonne.

2- Son chiamati anche crogetti, frangette, frappe, chiacchiere di monaca

3- A Livorno li fanno anche tondi e le si chiamano orecchie di Amman, originarie della comunità ebraica.

4- I primi cenci l’eran chiamati crespelli o guanti se avevano la forma delle mane.

5- Un ci son scorciatoie…vanno fritti, un c’é forni che tengano. Lasciate fare diete e dietine, vu andate a camminare poi.

6- Quande vu li comprate vanno mangiati a i’ volo sennò vu rischiate d’arrivare a casa con i’ pangrattato a forza di cincischiare i’ sacchetto.

7- Ci vole l’olio bono per friggerli a modino…un vi lamentate se un vi vengan boni e poi si scopre che vu avete usato l’olio indoe vu avete fritto i’ pesce, maremma bona.

8- Ova, zucchero, farina, burro, vin santo e scorzetta d’arancia o limone. Un servan lieviti di nulla.

9- L’è un articolo pericoloso i’ cencio, quando tu cominci a mangiarli tu devi arrivare a i’ fondo.

10- I’ cencio ‘un mente, se tu l’hai mangiato si vede dallo zucchero che tu c’hai su i’ maglione.

cenci di carnevale

Ricetta Dei Cenci:

300 gr Farina 00
2 uova e 1 tuorlo
80 gr di zucchero
50 gr di burro
Scorza di limone
Mezzo bicchiere di vin santo
Pizzico di sale
Zucchero a velo

Sbattete con una frusta o uno sbattitore elettrico le uova e il tuorlo insieme allo zucchero, al burro e al pizzico di sale fino ad ottenere una crema. Aggiungete la scorza di mezzo limone tritata finemente.
Setacciate la farina e aggiungetela poco alla volta al composto. Versate a filo il mezzo bicchiere di Vin Santo.
Lasciate riposare l’impasto avvolto nella pellicola per mezz’ora in frigorifero.
Stendetelo ora su una spianatoia di legno aiutantovi con un matterello. Più fine sarà la sfoglia più gonfieranno in cottura i cenci.
Tagliateli nella caratteristica forma a listarella e friggeteli in olio caldo girandoli da entrambe le parti fino a farli ben dorare. Asciugateli bene dall’olio in eccesso e lasciateli freddare.
Spargete di zucchero o zucchero a velo.

Consigli, Curiosità e Varianti:
Si può utilizzare la scorza d’arancia invece del limone.
Potete utilizzare la macchina per la sfoglia della pasta per stendere l’impasto.
C’è chi utilizza del lievito per dolci o del bicarbonato, ma in genere non servono 

Share.

About Author

firenzeurbanlifestyle.com

⚡ Free magazine e sito web sulla vita a Firenze ⚡instagram: @ful_magazine

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00