Una città che danza

0

danzainfiera1Ritmo, stile e passione alla Fortezza da Basso dove si respirano danza e musica a 360° : da nove anni, preciso come un passo a due, torna Danza in Fiera (dal 27 febbraio al 2 marzo). Un evento internazionale, un luogo dei desideri dove”mettere in vetrina” il proprio talento artistico con opportunità di incontro e confronto uniche.

Un’imperdibile programma, quattro giorni di spettacoli, eventi, corsi e lezioni gratuite. C’è n’è per tutti i gusti: chi vuole sperimentare può spaziare dalla danza classica alla contemporanea, dalla moderna al country, dall’orientale al jazz, e poi ancora salsa, breakdance e molto altro, fino a tornare indietro nel tempo con il corteo di danza rinascimentale, il tip tap, il burlesque o guardando al futuro con la street dance.

A suon di swing l’apertura del Gala di inaugurazione con The Swing Express, una prima assoluta, con idanzainfiera4 balli più spettacolari dei Ruggenti anni venti, trenta e quaranta. Ma il viaggio continua anche nei giorni successivi con un fiorire di rassegne che spazieranno dall’insostituibile Dance Parade International a Magie d’Oriente, la rassegna per gruppi dedicata alle danze orientali, o ¡Explosiva!, rassegna internazionale di coreografie caraibiche.

Non mancherà un focus sull’affascinante mondo del vintage per rivivere i balli di un tempo: tra le travolgenti novità la rassegna The Way to Burlesque, che vedrà esibirsi sul palcoscenico tutte le performers che vogliono mostrarsi in questa disciplina. Un grande ritorno, invece, The Vintage Showcase, una full immersion nel charleston, lindy hop, vintage jazz.

danzainfiera2C’è poi tutto il meglio della street dance (con i grandi della scena hip hop internazionale, come Natsuko) per mettere alla prova il proprio style nei vari contest come Redbull BC One, Five Skillz o Smuthie Freestyle Contest.

Anche quest’anno, a Danzainfiera non mancherà lo spazio per gli appassionati di musical, mentre chi invece preferisce tutù e scarpette potrà perfezionare la sua tecnica con Daniel Agesilas, Direttore degli studi coreografici del Conservatoire National Superior de Musique et de Danse di Parigi.

E per chi ama fermarsi a riflettere, per la prima volta in Italia, viene presentata al pubblico la Michael Jackson Collection di Luca Ancillotti, una mostra con pezzi esclusivi dedicati alla leggenda del pop, mentre il famoso fotografo Simone Ghera ha scelto infatti DIF come luogo ideale dove allestire la “Dancer inside Florence” la mostra in cui si evince il rapporto fra Firenze e la danza.

Ma come non notare strepitose personalità come Carla Fracci, o grandi maestri come  Raffaele danzainfiera3Paganini o David Stinson dell’International Performing Arts & Theatre di Londra. Si potrà, inoltre, assistere a gare e audizioni. Dall’importante vetrina di Metro Talent al prestigioso concorso internazionale Expression, dal contest Anna Pavlova al Premio Internazionale Maria Antonietta Berlusconi, tante le occasioni per evidenziare il proprio talento.

Riflettori puntati anche sulla passerella del Dif Fashion Show, l’evento in cui i migliori marchi mostreranno le loro collezioni dando vita a un magico incontro tra danza e moda. E anche i numeri sono maestosi: 200 espositori, quasi 2.000 buyer, 65.000 mq articolati in 14 padiglioni allestiti per offrire ai visitatori una programmazione diversificata. E allora cosa aspettiamo? Diamo avvio alle danze!

KATIA ROSANNA ROSSI 

Share.