UP&Down di Paolo Ruffini a Firenze!

0

UP&Down, lo spettacolo teatrale di Paolo Ruffini, sta viaggiando per tutta l’Italia. Prossima tappa? Firenze.

A Firenze sta per arrivare qualcosa di straordinario! Uno spettacolo da non perdere. Volete sapere di cosa stiamo parlando? Naturalmente di UP&Down! Il meraviglioso esempio di teatro integrato, che porta in scena cinque attori disabili della Compagnia Mayor Von Frinzius.

Una vera e propria esperienza, dove le distanze tra palcoscenico e platea si annullano del tutto. La comicità e l’irriverenza accompagnano gli spettatori in un viaggio fatto dalla bellezza, quella che risiede nella diversità. 

Lo spettacolo ha debuttato nel 2018 al Teatro Sistina e ha calcato tutti i più importanti palcoscenici d’Italia. Un sold out dopo l’altro. E finalmente tornerà anche a Firenze, più precisamente al Teatro Verdi. Lunedì 11 novembre 2019.

 UP&Down

L’ossatura di UP&Down!, prodotto da Non c’è Problema, è costituita sulla base dell’idea di Paolo Ruffini di realizzare uno incredibile One Man Show, con imponenti scenografie ed effetti speciali. Parte però una serie di boicottaggi e rocambolesche interruzioni. Gli attori fanno irruzione dimostrando di essere molto più “abili” di lui.

Un’impronta comica con una forte connotazione d’improvvisazione, sorprese e coinvolgimento che alterna i momenti esilaranti a quelli commoventi. Attraverso il fondamentale filtro dell’ironia si sviluppano monologhi e gag per affrontare, con la giusta leggerezza, il significato della parola “disabilità”.

Un gran numero di persone non sono “abili” alla felicità o all’ascolto. Gli attori che saliranno sul palco, invece, ci sanno dimostrare con maestria di essere dei resilienti e di avere una confidenza unica con la vita e con il sorriso. Insomma sarebbe molto più corretto definirla “Sindrome di UP”. Una vera dimostrazione che ognuno di noi è diversamente abile, diversamente normale e meravigliosamente diversi.

Per imparare tutto questo, per divertirci, per ridere insieme, l’appuntamento ve lo ripetiamo è il giorno 11 novembre al Teatro Verdi. Perché “questo spettacolo parla anche di te, solo che tu ancora non lo sai…”

Per tutte le info: Teatro Verdi

Share.