Urban Vision Festival: un festival tra street art, musica, letteratura e teatro!

0

5/6 Luglio: UV PROJECT è pronto a decollare. Nella due giorni di festival, Acquapendente (VT) si trasformerà in un pazzesco laboratorio di streetart e musica.

Vi abbiamo già raccontato un po’ di cose sull’Urban Vision Project, ma di eventi così non riusciamo a smettere di parlarne. Ed eccoci qua, a spifferarvi qualcosa in più. Il 5 e 6 luglio Acquapendente (VT) ospiterà eventi con attività culturali incentrati sulla street art passando anche per la musica, la letteratura, il teatro e il cibo.

STREETART: I COLORI DI UV PROJECT 2019

Un’intera parete si vestirà del lavoro di Artez. L’artista lascia per qualche giorno la sua Belgrado per catapultarsi nel piccolo borgo. Porterà con sé i suoi colori e il suo stile inconfondibile. Una sezione importante del festival è quella del Live Painting che in questo 2019 vede i nomi di Nian, Egeon, Ache 77 insieme a quelli degli artisti locali. Invece, Progeas Family e Nian si occuperanno dei laboratori creativi per i bambini.

Ad aggiungersi alla scaletta ci sarà anche la proiezione di alcuni video. Girl Power – director Jan Zajícek + Sany: incentrato su storie di writers-donna che sono riuscite ad emergere in un mondo, quello dei graffiti, quasi prettamente maschile. Exit Through the Gift Shop, diretto da BanksyShepard Fairey con interviste a street artist di primo piano. Storie di Ferro, di Nicola di Lecce e Rossella Lamina, sulla biografia di Giorgio Ronca, artista del luogo. L’ultimo, ma non meno importante, un film documentario su Girolamo Fabrizio – nell’anniversario della sua morte – Hieronymus Fabricius Anatomy Art di Cesare Goretti e Dario Medori

NON SOLO STREETART

Non solo street art, no. Acquapendente diverrà anche luogo di Contemporary Art con Valentina Palazzari e la sua Affuoco a cura di Davide Sarchioni. Insieme alle esposizioni di artisti locali ed emergenti ci saranno anche quelle di ventitré fotografi ed un gruppo di Igers di Instagram. Dulcis in fundo: cinque installazioni urbane – di cui due dedicate a Girolamo Fabrizio, quattro case editrici indipendenti, mercatini e live music.

L’evento è gratuito, sia per quanto riguarda l’ingresso che eventi e laboratori. È tutto interamente realizzato grazie alla forza e alla passione dei volontari guidati dall’Associazione Culturale Dark Camera in collaborazione con la Regione Lazio, il Comune di Acquapendente e l’Associazione Pro loco di Acquapendente. 

Chi vuole dare una sbirciatina tra le immagini degli anni scorsi può farlo sui canali social di UV PROJECT: Urban Vision Festival Facebook e Urban Vision Festival Instagram.

Share.

About Author

Avatar

Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Classe 1991, Pesci, collezionatrice seriale. Laureata in Architettura, indosso mocassini e ascolto indie rock. Leggo libri e vedo film. Dal 2017 ho il mio Blog di viaggio Tornopercena.com e oltre a collaborare con FUL – Firenze Urban Lifestyle, scrivo anche per National Geographic Traveler, Artribune e Viaggio nel Mondo.