Violenza sulle donne, la strage continua

0

Come ogni anno il 25 novembre ricorre la giornata contro la violenza sulle donne, le ultime stime purtroppo testimoniano che il femminicidio non è in calo.

Perché è stato necessario coniare la parola “femminicidio”? Dopotutto la parola omicidio indica genericamente l’uccisione di uomini e donne… è stato necessario perché ci sono donne che vengono uccise solo per il fatto di essere donne. Perché ci sono uomini che non riescono a vivere in modo sano il conflitto con le loro partner e sanno solo ricorrere alla violenza per imporre la loro volontà.
Le statistiche a riguardo sono terribili, in Italia muore una donna ogni due-tre giorni per la violenza di uomo. Secondo lo studio dello sportello “Donna Chiama Donna”, ogni anno oltre cento donne vengono uccise in Italia da uomini che conoscevano o con cui, nella maggioranza dei casi, avevano avuto una relazione affettiva.
Molti sono gli eventi in programma per la Giornata contro la violenza sulle donne, di seguito ve ne proponiamo alcuni.

Giuditta che decapita Oloferne di Artemisia Gentileschi
25-27 novembre, Palazzo Vecchio
Un allestimento temporaneo permetterà di mostrare l’opera conservata presso la Galleria degli Uffizi, in dialogo con la Giuditta di Donatello in Sala dei Gigli. L’opera può essere letta ancora oggi come un manifesto di denuncia della violenza di genere, un simbolo di accusa e di riscatto, in nome di tutte le donne vittime di violenze.
Venerdì mattina, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, l’attrice Patrizia Zappa Mulas interpreterà e violenzaleggerà gli atti del processo che vide coinvolta Artemisia Gentileschi in quanto vittima di violenza carnale. Saranno presenti i ragazzi delle scuole quarte e quinte di alcuni istituti superiori fiorentini. L’iniziativa si aprirà alle 9.30 con i saluti istituzionali del sindaco Dario Nardella e del direttore della Galleria degli Uffizi a cui seguirà l’illustrazione del quadro della Giuditta che decapita Oloferne. L’evento si concluderà con gli interventi dell’assessore alle Pari opportunità Sara Funaro e della vicesindaca Cristina Giachi. A seguire, gli studenti visiteranno il dipinto di Artemisia Gentileschi esposto in Sala dei Gigli.
In serata, a partire dalle 18, grazie al contributo della Silfi spa, sarà illuminata di arancione la statua di Giambologna il ‘Ratto delle sabine’.

Music For Peace
25 novembre, ore 20.30, Teatro Everest
Un viaggio attraverso le canzoni universalmente considerate slogan e simbolo di pace: U2, Bob Marley, John Lennon, Bruce Springsteen e molti altri. Sul palco del Teatro Everest al Galluzzo: voce, Irene Vavolo; basso, Matteo Tuci; chitarra, Maurizio De Giglio; batteria, Andrea Bruni. Per info: 340/5110682 – 333/4720225

Fermiamo insieme la violenza contro le donne
25 novembre, ore 17.00, Sala conferenze Biblioteca delle Oblate
Intervento teatrale di Cristina Bacci della Compagnia “I pinguini” e proiezione del video Mi fido di te con studenti delle scuole secondarie. Presentazione del Quaderno Contro la violenza sulle donne: edito da ‘I Quaderni della Diaconia’.

Incontro di sensibilizzazione
Mercoledì 30 novembre, ore 20.45, Biblioteca Villa Bandini
Violenza di genere e social media, incontro di sensibilizzazione sull’impatto dei social media nei rapporti interpersonali, sulla prostituzione e sulle altre forme di sfruttamento sessuale.

Premio Giorgio Antonucci 2016
26 novembre, ore 15.00-19.00, Auditorium di Sant’Apollonia
Premio Giorgio Antonucci 2016 in onore dei Difensori dei Diritti Umani nel campo della salute mentale.

Fotografia al femminile
Dal 25 novembre al 3 dicembre, Limonaia di Villa Strozzi
Fotografia al femminile Il filo che ci unisce, foto di Eleonora Carlesi, Katia Cirrincione, Maria Grazia Dainelli, Cristina Garzone, Anna Signorini.

Insieme per camminare libere
25 novembre, ore 18.30-21, Limonaia di Villa Strozzi, via Pisana 77
Insieme per camminare libere. Brindiamo, balliamo e leggiamo insieme per dire NO alla violenza.
Aperitivo con Dj set. Durante la serata ci saranno dei momenti di reading tratti dal libro Sono ancora viva a cura di Chiara Brilli e Elena Guidieri. Sarà presente all’evento l’attrice Monica Bauco che leggerà dei brani tratti dal recital teatrale Non dire niente” di e con Monica Bauco. A cura di Artemisia e Nosotras onlus.

Dal 18 al 30 novembre, sono stati attivati i corsi di autodifesa “Colpita, Affondato”, iniziativa promossa dalla Fikbms (Federazione italiana Kickboxing, Muai Thai, Savate e Shoot Boxe) e patrocinata dalla Polizia di Stato. Corsi e stage gratuiti di autodifesa dedicati alle donne verranno organizzati nelle strutture sportive aderenti alla Federazione in tutta Italia per sensibilizzare sulla violenza nei confronti del sesso femminile.

Share.