4 : un viaggio di fotografie e racconti attraverso gli elementi

0

4 3Quattro: il numero perfetto, somma di monade e triangolo, la prima potenza matematica, emblema del moto e dell’infinito, simbolo dell’uomo, imperfetto ma animato dalla scintilla divina.

Quattro: quattro i punti cardinali, quattro i venti principali, quattro le stagioni, quattro le fasi lunari.

Quattro come gli elementi: Terra, Aria, Fuoco e Acqua. E a loro è dedicata 4, la mostra a cura di Daria Filardo che sarà inaugurata domani, 9 novembre, al SUC (Spazio Espositivo Le Murate): un viaggio di fotografie e racconti, frutto della prolifica collaborazione tra il collettivo di fotografi TerraProject e Wu Ming, il collettivo di narratori nato nel 2000 per iniziativa dei quattro (!) autori, i cui membri sono identificati con numerI da 1 a 5 ( i numeri ritornano sempre…);  hanno pubblicato diverse opere da “solisti” e seguono numerosi progetti individuali, insieme hanno scritto cinque romanzi, tre raccolte di saggi e un’antologia di racconti.4 4

TerraProject Photographers è invece un progetto nato a Firenze (sono vecchie conoscenze di FUL: ne abbiamo già parlato… nel numero 4!), un collettivo di fotografia documentaria composto dai fotografi Michele Borzoni, Simone Donati, Pietro Paolini, Rocco Rorandelli e da Anna Iuzzolini, project coordinator. Tra i primi collettivi fotografici nati in Italia, sono da sempre attenti sia alla realtà italiana che a questioni globali; i loro lavori sono stati pubblicati sulle principali riviste internazionali ed esposti in Italia e all’estero.

Al centro della mostra, per l’appunto, i quattro elementi: le immagini fanno da contrappunto ai racconti che si possono ascoltare in forma audio, la fotografia viene dilatata dal suono delle parole.

4 2

Fuoco: immagini di vulcani, impianti industriali, coste, città fratturate e personaggi immaginari.

Aria: i quattro fotografi di TerraProject si sono concentrati su quattro città situate in prossimità di importanti stabilimenti industriali; un cielo terso o un “campanile a strisce bianche e rosse’”(una ciminiera industriale nella poetica di Wu Ming 2) raccontano due storie diverse.

Acqua: l’elemento acqua è osservato attraverso la pervasiva cementificazione delle coste; basti pensare che, secondo un rapporto di Legambiente, più della metà delle coste italiane è stata modificata dall’uomo a scopi industriali, abitativi o turistici.

Terra: l’Italia è zona sismica, ed è stata teatro di importanti terremoti che hanno lasciato fratture architettoniche e sociali percepibili anche dopo molti decenni, documentate da Terra Project con un viaggio attraverso Belice, l’Irpinia, l’ Umbria, San Giuliano di Puglia e l’Aquila.

Tutto questo e altro ancora in mostra da domani alle Murate: 4 è la somma del lavoro di due collettivi, un “collettivo ²”, per restare a tema: un lavoro a più mani che ha un nuovo ritmo fatto di scrittura e immagine integrate.Il progetto sta diventando anche un libro illustrato a cura di Renata Ferri e con il design di Ramon Pez. Per maggiori informazioni sulla campagna di prevendite è online la pagina www.terraproject.net/quattro.

DANIEL C. MEYER

4 5INFO

Inaugurazione 9 novembre dalle 18.00 alle 22.00

Ore 19.00 reading concerto di Wu Ming 2 + TerraProject

Dal lunedì al sabato (fino al 30 novembre)  – Dalle 14.30 alle 20.00

SUC – Spazio espositivo Le Murate   Piazza della Murate, Firenze

Ingresso gratuito

 www.lemurate.comune.fi.it    Per informazioni: info@terraproject.net – 3491985030

Share.