Chi è Brando Chiesa: il tattoo artist fiorentino ideatore del Pastel Gore

0

Brando Chiesa è il tattoo artist fiorentino celebre in tutto il mondo ( più di 700 k follower su ig) per aver ideato il Pastel Gore: la nuova moda del tatuaggio che incontra bamboline Manga dark e sfondi con fiorellini rosa legati da una patina di erotismo e forte carica espressiva.

brando chiesa
Tatuaggio per bang bang ( Keith “Bang Bang” McCurdy )

Classe ’87, Brando inizia la sua carriera artistica tra le botteghe fiorentine. Dopo la perdita dei suoi genitori, comincia ad intraprendere una strada del tutto nuova che lo porta ad ideare il Pastel Gore e che in pochissimo tempo sta facendo il giro del mondo. Demoni, animali albini, e bamboline Manga fino ad anche “Tyrex con vagine e lava che cola”, sono solo alcune delle immagini riprodotte su pelle ma nate tutte dalla sua mente. Le sue sono figure ibride, aliene ma anche segni incancellabili di personalità doppie, quasi a voler raffigurare il significato profondo che si cela dietro ogni anima che incontra ed è ciò che rende ogni suo pezzo unico. Il suo stile è fra i più apprezzati tra gli Usa in città come New York, Miami, Los Angeles e tra i suoi clienti anche personaggi celebri come Cristina Scabbia dei Lacuna Coil, Oliver Sykes dei Bring Me the Horizon e Keith “Bang Bang” McCurdy.

I pastelli e i colori rosati sotto una sfera macabra e dark, sono gli elementi essenziali del suo stile che rispecchiano anche molto l’anima dell’artista e il suo passato. Per questo abbiamo voluto incontrarlo:

brando chiesa

Quando hai iniziato a pensare di voler creare un nuovo genere?

È iniziato tutto da un periodo di depressione dovuta alla perdita dei miei genitori. Per cinque e sei mesi non riuscivo a lavorare. Mi sentivo insoddisfatto e questo si rifletteva anche nel mio lavoro in quanto mi sentivo anche troppo vincolato dai canoni del tatuaggio. Io stesso mi sentivo un canone: seguivo degli schemi ben precisi copiati da altri e regole dettate dai vari stili (Old School, Tradiotional, Non Traditional, Giapponese etc). Essendo omologato, mi sentivo svuotato e non mi sentivo del tutto io. Fu proprio in quel periodo che mi sono detto “Ora ricomincio da zero”.

brando chiesa
Tatuaggio per Oliver Sykes cantante dei Bring Me the Horizon

Cosa rappresenta il Pastel Gore per te?

Rappresenta ciò che sono sempre state le due tendenze della mia vita: un mondo rosa, con fiori e un’aurea dolce, ma allo stesso tempo la mia tendenza per lo stile Gore e il Dark. Il Pastel Gore è un ossimoro, un contrasto. Esso rappresenta anche sia la parte maschile che la parte femminile di me. Il mio stile, infatti, non ha nessuna connotazione con qualcosa di maschile o di femminile, tipica degli altri stili. Per me non esistono colori troppo femminili e troppo maschili. I colori non definiscono chi sei tu. Un colore è un colore.

Hai tatuato personaggi come Cristina Scabbia dei Lacuna Coil, Oliver Sykes dei Bring Me the Horizon, Keith “Bang Bang” McCurdy. Cosa hai realizzato per loro?

Non mi hanno dato linee specifiche da seguire, ma solo cosa volevano esprimere. Cristina è una persona molto “dark” esteriormente, ma anche molto dolce dentro. Voleva dunque qualcosa che legasse i videogiochi (nel ricordo dei suoi pomeriggi passati a giocare alla play), e un gatto nero. Oliver ha voluto tatuato i suoi cani in due versioni particolari. Gli altri mi hanno detto di fare da me in modo di poter avere un mio “pezzo” sulla loro pelle.

brando chiesa
Tatuaggio per Cristina scabbia, lacuna coil

La richiesta più strana/particolare che ti sia stata fatta?

Sono strane e particolari per altri ma per me sono normali. Qualsiasi cosa che mi venga proposto non reputo mai anormali anche se è qualcosa di spinto (come ad esempio Tyrex con delle vagine e lava che cola). Di fatto, per quanto possa sembrare che io faccia solo Anime e Manga, nel mio stile c’è un sacco di erotismo. La maggior parte dei mie clienti hanno tutti una sorta di “fetish”. Vengono persone apparentemente “strong” , ma che vogliono qualcosa di molto rosa e molto dolce che ricordi i loro primi imput sessuali che avevano da ragazzini. Non sono abituato a vederle però come “stranezze”, sono solo richieste particolari.

Stai viaggiando in tutto il mondo per portare avanti dei nuovi progetti. Qual è quello che ti entusiasma maggiormente?

Ci sono molte cose nuove nell’aria e sarà un anno un po’ di cambiamento. Sono entusiasta di tutte le cose che stanno uscendo che sono diverse dal tatuaggio come anche le copertine di album per personaggi musicali. Adesso sto facendo una copertina per un artista di Brooklyn, Necro, a cui si sono ispirati tutti gli artisti italiani. Svariare dalla mia routine mi entusiasma generalmente pure più del solito. Collaborerò al brand d’abbigliamento di Oliver Sykes con una collezione sulle Anime e il Gore. Sono una persona curiosa e tutto ciò che può essere creativo mi attrae e mi gratifica.

Articolo a cura di Miriam Belpanno

Share.