God is Green, il festival dedicato al futuro

0

Video arte, performance, market, laboratori, talk e cinema. Al centro del programma: verde urbano, cambiamento climatico e cibo del futuro.

Dal 7 al 14 settembre, arriva la seconda edizione di God is Green una serie di appuntamenti rivolti a un pubblico  curioso di approfondire ed esplorare le tematiche legate all’ambiente e la relazione dell’uomo con il pianeta.  Attività, mostre e laboratori, a ingresso libero, visitabili tra il cortile della Ciminiera e B9, il nuovo spazio dedicato alla cultura contemporanea di Manifattura Tabacchi (accesso da via delle Cascine, 33).

god is green

Michael Nyman in anteprima mondiale

Tra i protagonisti del festival Michael Nyman, uno dei più grandi compositori viventi, maestro del minimalismo musicale. L’autore di alcune tra le più riconoscibili colonne sonore cinematografiche – tra cui Lezioni di Piano (1993), Gattaca (1997), Wonderland (1999) – presenta a Firenze in anteprima mondiale l’opera Nyman’s Earthquakes, video installazione che sarà sonorizzata live dallo stesso Nyman la sera del 7 settembre alle 21:30 (biglietti disponibili dalle ore 19 presso la biglietteria di Manifattura Tabacchi o in prevendita su TicketOne).

Art on Earth, per rileggere il rapporto tra uomo e natura

Tre spazi espositivi – Human, Earth e Starway, in un excursus da una dimensione introspettiva fino ai confini dell’universo, partendo dalle opere scultoree DNA has no Color di Nancy Burson e Culture should be our DNA di Andrea Cavallari, alle video installazioni di Nyman che ampliano il campo visivo verso una visione globale. Il viaggio prosegue attraversando le profondità degli oceani con l’opera di Giovanni Vetere, Colonizing the ocean is not an easy task, per raggiungere Tokyo Aruku di Andrea Cavallari fino alle immagini aeree di Matteo Pasin in Weltanschauung – il mondo come volontà di rappresentazione. L’ultima tappa guarda da lontano la Terra, come fosse un’entità aliena: è il video Zoom out from Garching to the Universe della European Southern Observatory, un estratto di immagini satellitari che parlano dell’universo e delle sue dimensioni, difficili anche solo da pensare

god is green

Ampio spazio dedicato anche al cinema con la collaborazione della Fondazione Stensen 

Ampio spazio anche al cinema e al dibattito, nella sezione Talks & Movies: sei incontri con big dal mondo della scienza e cinque pellicole selezionate da Fondazione Stensen, per riflettere su scenari e possibilità future, in un presente in cui i cambiamenti climatici, la sovrappopolazione e l’esaurirsi delle risorse sono all’ordine del giorno, con la rassegna Il futuro che vorrei – storie e visioni di fantascienza possibile.

Non mancherà l’home made market con il Mercantile

Sabato 7 e domenica 8 settembre, per la prima volta a Firenze, Il Mercantile con una mostra mercato che comprende la migliore selezione handmade e vintage dalla Toscana e da tutta Italia. In esposizione artigiani, illustratori, makers, designer e amanti del vintage, accuratamente selezionati. E ancora, laboratori gratuiti e aperti a tutti: da Linocut per imparare a incidere su linoleum (7 settembre) a Matrici a rilievo dedicato ai bambini, per l’incisione su stoffa (8 settembre) per finire con Terrarium, che mette a punto mini-ecosistemi in contenitori di vetro, in collaborazione con Sottobosco (8 settembre).

La musica protagonista

Ad esplorare il linguaggio della musica e delle arti performative saranno anche i Deproducers, collettivo di musicisti Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Max Casacci, Riccardo Sinigallia, nato per realizzare musica per conferenze scientifiche, interpretando la scienza come poesia (14 settembre). In questa seconda edizione di God is Green i Deproducers portano DNA, progetto realizzato con AIRC e l’apporto del filosofo ed evoluzionista Telmo Pievani e la consulenza scientifica del professore e ricercatore Pier Paolo Di Fiore. Uno spettacolo appassionante che offre al pubblico un’esperienza immersiva, fatta di brani musicali inediti e immagini suggestive, da vivere all’interno di una cornice scenografica costruita per l’occasione. DNA ripercorre la storia che accomuna ogni essere umano, dalla formazione delle prime cellule alla comparsa dell’Homo sapiens, fino alle nuove conquiste della genetica. DNA è un viaggio in teatro alla scoperta del valore della ricerca scientifica, sia come strumento fondamentale contro il cancro, sia come metafora del processo di miglioramento di sè stessi attraverso la conoscenza.

Programma

Sabato 7 settembre

  • 11:00 Il Mercantile handmade & vintage market (tutto il giorno) 11:00 VerdeMente botanical market (tutto il giorno)
  • 11:00 Tecniche di stampa manuali con materiali di recupero, laboratorio per adulti e bambini (fino alle 15:00)
  • 11:00 Simbiosi, mostra di Alberto Becherini (tutto il giorno)
  • 14:00 Instant Furniture, laboratorio di autoproduzione a cura di mòno e Canificio (fino alle 18:00) 15:00 Linocut, laboratorio di incisione su linoleum (sold out)
  • 18:00 Art on Earth, mostra (fino alle 00:00)
  • 21:30 Michael Nyman Nyman’s Earthquakes – world premiere 
  • 23:00 Plants Dub – Musica interspecie, live set

Domenica 8 Settembre

  • 10:00 Il Mercantile handmade & vintage market (tutto il giorno) 10:00 VerdeMente botanical market (tutto il giorno)
  • 10:00 Simbiosi, mostra di Alberto Becherini (tutto il giorno) 11:00 Matrici a rilievo, laboratorio per bambini
  • 14:00 Walking Dead Furniture, laboratorio di restauro a cura di Sasha Ribera di mòno (fino alle 18:00) 15:00 Terrarium, laboratorio con Sottobosco (sold out)
  • 18:00 Art on Earth, mostra (fino alle 00:00)
  • 21:00 PLANTASIA con Sebastiano de Gennaro, Enrico Gabrielli, Damiano Afrifa e Luisa Santacesaria. In collaborazione con Il Mercantile e Lungarno

Lunedì 9 Settembre

  • 18:00 Art on Earth, mostra (fino alle 00:00)
  • 19:00 Grand Tour in bicicletta nel quartiere Puccini-Cascine
  • 19:30 Talk Art on Earth, la bellezza negli occhi di chi guarda. Con Nancy Burson, Andrea Cavallari. Modera Sergio Risaliti (Museo Novecento Firenze)
  • 21:30 Cinema I figli degli uomini di Alfonso Cuarón (Usa 2006, 109 min)

Bene, vi abbiamo dato tanti motivi ed informazioni utili per non mancare alla seconda edizione GOD IS GREEN, ora toccherà a voi raccontarci com’è andata. 

Share.