L’ultima frontiera dell’allenamento? Si chiama Floating.

0

Ritrovare la calma e la concentrazione e migliorare le proprie performance sportive e nella vita di tutti i giorni. Come si fa? Basta scivolare in una vasca a forma di guscio e farsi cullare per un’ora immersi in una sorta di liquido amniotico, in assenza di stimoli esterni. E’ l’esperienza che si prova da Floating Flo, centro di galleggiamento interamente dedicato al benessere psicofisico, aperto da poco a Firenze, in viale Fratelli Rosselli 51r.

 

Ogni vasca ha la sua stanza privata, isolata da rumori e altre interferenze, come le onde elettromagnetiche. Tutto qui è studiato per facilitare il relax più assoluto, dalla forma delle vasche (progettate secondo le proporzioni auree) al profumo diffuso nel centro, creato appositamente per Floating Flo. Il liquido in cui ci si immerge, invece, è una soluzione ad alta concentrazione di solfato di magnesio. Oltre a permettere al corpo di galleggiare, il magnesio dona pelle liscia, capelli morbidi e soprattutto una buona dose di minerali, preziosissima per chi fa sport e magari si allena in vista di una prova agonistica.

Il floating, infatti, è utilizzato sia per combattere stress e insonnia, che per ottimizzare le performance sportive. Basti guardare ai campioni di 
Rio 2016, come la ginnasta USA Aly Raismann o il super-nuotatore Michael Phelps. Adesso anche i comuni mortali possono prepararsi ad affrontare le sfide quotidiane con il galleggiamento, sfruttando al contempo le tecniche di visualizzazione.  Floating Flo sta conducendo uno studio sperimentale sugli effetti del Floating sulle performance dei maratoneti. I risultati sono molto promettenti e saranno pubblicati a breve su riviste specializzate. 

Per chi volesse saperne di più, martedì 8 novembre alle ore 19 il centro Floating Flo sarà aperto per aperitivo fuori dal comune: cocktail green più incontro sulle tecniche di Imagery applicate al galleggiamento, a cura di Cesare Picco, psicoterapeuta, e Paolo Petracchi, direttore del centro.

Prenotazioni al numero 055 3247316, sul sito www.floatingflo.it o sulla pagina Facebook. 

Share.

About Author

firenzeurbanlifestyle.com

⚡ Free magazine e sito web sulla vita a Firenze ⚡instagram: @ful_magazine

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00