Il lockdown del lusso a Firenze

0
1 di 2

Il reportage di Gaia Carnesi nelle deserte vie della moda in centro storico

Gaia Carnesi è una fotografa freelance siciliana che vive e lavora a Firenze da alcuni anni. Si occupa di fotografia di interni ed è Direttore della fotografia presso il Multimedia Studio Pro, uno studio di produzione foto-audio-video incentrato su documentari naturalistici, di viaggio e advertisement. Sin da piccola si è appassionata alla ricerca per immagini, dal cinema alla fotografia e, dopo l’università al DAMS di Palermo, si è specializzata per rendere questo metodo di espressione il suo mestiere.

Durante il lockdown ha preso la macchina fotografica e ha cercato di testimoniare l’eccezionalità del tempo che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria e per FUL Magazine ha realizzato un reportage documentale nel centro storico. La sua attenzione si è focalizzata sulle boutiques di moda eccezionalmente serrate. Il risultato è un collage di immagini che sembrano venire da un futuro distopico post-apocalittico, degno di un romanzo di fantascienza. 

Sei una siciliana testimone a Firenze dell’evento che più segna la città dai tempi della storica alluvione del 1966. Hai avuto la sensazione di qualcosa di speciale?

Abbastanza da poter riconoscere alcune delle caratteristiche e la personalità di questa città. Il lockdown, mi ha rivelato molti aspetti nascosti, o forse solo intimiditi. Ho scelto, come tanti, di documentare luoghi e dimensioni in questi giorni di riflessione forzata. Mi ha incuriosito, spingendomi a sfidare divieti e difficoltà, l’idea di addentrarmi in una città muta, spettatrice dalle finestre e non più protagonista nelle strade.

1 di 2
Share.

About Author

Avatar

Classe 1979, è sopravvissuto agli anni Novanta ma a quel decennio resta irrimediabilmente legato. Sono note le sue passioni per la musica rock, il calcio e ha velleità da fotografo.

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00