Settembre a Firenze, tre eventi da non perdere.

0

Con l’arrivo di settembre il nostro capoluogo toscano vi accoglierà con numerosi eventi da vivere di cui vi abbiamo parlato in questo articolo, ma tre di questi sono assolutamente da non perdere:

Florence Jazz Fringe Festival

Dal 5 al 9 settembre la città di Firenze, in particolare il quartiere di Oltrarno, si trasforma in un palcoscenico a cielo aperto che ospiterà numerosi artisti della scena jazz nazionale e internazionale.
Tutto parte dall’Arno, sì perché Fringe significa proprio sponda, il fiume come simbolico elemento fertile e controcorrente, abbraccia l’idea di questa innovativa e alternativa manifestazione di musica itinerante.

Il Fjff nasce dall’idea del contrabbassista jazz Furio Di Castri di divulgare e condividere un concetto di performance musicale non convenzionale, superando le barriere architettoniche prestabilite, la cui cornice sarà il tessuto urbano, la strada.  Maggiori info su orari e concerti nel nostro articolo dedicato 

Marina Abramović – The Cleaner

Dal 21 settembre 2018 al 20 gennaio 2019 Palazzo Strozzi ospita una grande mostra dedicata a Marina Abramović, una delle personalità più celebri e controverse dell’arte contemporanea, che con le sue opere ha rivoluzionato l’idea di performance mettendo alla prova il proprio corpo, i suoi limiti e le sue potenzialità di espressione.
L’evento si pone come una straordinaria retrospettiva che riunirà oltre 100 opere offrendo una panoramica sui lavori più famosi della sua carriera, dagli anni Settanta agli anni Duemila, attraverso video, fotografie, dipinti, oggetti, installazioni e la riesecuzione dal vivo di sue celebri performance attraverso un gruppo di performer specificatamente formati e selezionati in occasione della mostra.
L’esposizione nasce dalla collaborazione diretta con l’artista nella volontà di proseguire – dopo Ai Weiwei e Bill Viola – la serie di mostre che hanno portato a esporre a Palazzo Strozzi i maggiori rappresentanti dell’arte contemporanea.
Il palazzo verrà nuovamente utilizzato come luogo espositivo unitario, permettendo a Marina Abramović di confrontarsi per la prima volta con un’architettura rinascimentale e in cui verrà sottolineato lo stretto rapporto che ha avuto e continua ad avere con l’Italia. Maggiori info qui

L’Eredità delle Donne

festival di tre giorni – 21, 22, 23 settembre 2018 – realizzato proprio in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, dedicato al contributo femminile al progresso dell’umanità. Il progetto, con la direzione artistica di Serena Dandini, prevede un programma di appuntamenti dedicati al tema dell’empowerment femminile attraverso la cultura e l’intrattenimento, tra eventi di approfondimento e di spettacolo, con ospiti di portata nazionale e internazionale. Protagoniste del racconto storico ma anche degli scenari futuri, saranno almeno per una volta le Madri della Patria, per ribaltare la prospettiva rispetto a quanto scrive la stessa Serena Dandini nel suo ultimo libro Il catalogo delle donne valorose (Mondadori, 2018): “….mentre l’Uomo Invisibile è diventato una star cinematografica, le donne sono invisibili e spesso rimangono tali”. Il programma completo qui 

La redazione di FUL

Share.