Tenax, la nuova stagione e i nuovi progetti!

0

Teatro immersivo, innovazione tecnologica e anche una “Music Academy”: ecco la stagione 2018/2019 del Tenax. 

 

Primo appuntamento in calendario sabato 15 settembre, in consolle per Nobody’s Perfect Nicolas Lutz, Binh e Cole. 

Un calendario che spazia fra le migliori proposte della dance internazionale, prime fra tutte le imminenti date di Nobody’s Perfect con Nicolas Lutz, Binh e Cole (15 settembre), con Alex Neri e Francesco Farfa (22 settembre) e con Adam Port e Philipp (29 settembre). Tra gli altri ospiti previsti durante la stagione molti pesi massimi dell’elettronica, tra cui Marcell Dettman, Ben Klock, Chris Liebing e Ricardo Villalobos.

Innovazione tecnologica

Lineup musicale supportata da un importante innovazione tecnologica grazie alla collaborazione con
K-array, una realtà 100% Toscana presente in circa 70 paesi, in cui innovazione, territorio, fantasia e genialità s’intrecciano armoniosamente.
In questa nuova stagione del Tenax, K-array ( ve ne abbiamo parlato qui )si rende protagonista grazie a un allestimento unico in Italia che conferma l’adattabilità dei suoi impianti agli spazi dedicati al clubbing e alla musica elettronica: ne sono esempi le recenti installazioni al White Club di Dubai, Ushuaia Ibiza Beach, Yojimbo di Hong Kong e TAO di Chicago.

Tenax punta sull’eccellenza del Made in Italy con un sistema ad alta concentrazione di innovazione che implementa tecnologie moderne come la Slim Array Technology (SAT) e l’Electronic Beam Steering (EBS) per un ascolto coinvolgente, suoni definiti, bassi profondi e una copertura selettiva di tutta la sala che, oltre a garantire un’esperienza unica all’audience del club, contribuisce all’abbattimento della dispersione acustica nelle aree al di fuori della pista da ballo, a tutto vantaggio dell’integrazione con l’area residenziale circostante.
Anche la nuova console dj, insieme ai privé, si rinnova con sistemi che offriranno ai djs lo stesso feeling e le stesse pressioni sonore del dancefloor con un suono ricco e coinvolgente, bassi precisi e dinamici.

Corpoimmagine_TSK_ph. Francesca Pignanelli

Tenax Theatre 

Il progetto firmato da Giancarlo Cauteruccio e Massimo Bevilacqua che abbandona il palcoscenico teatrale per muoversi in un ring dove artisti e pubblico convivono e condividono energie, estetiche, umanità. Cauteruccio si concentrerà nella costruzione di un singolare paesaggio del corpo fuori da ogni regola teatrale affrontando la figura di Medea (più volte incontrata nel suo percorso artistico) insieme alla performer Cecilia Lentini, mentre il progetto FUORISCUOLA, nato dalla volontà dalla Fondazione CR Firenze per implementare l’impegno già attivo e collaudato nei confronti del mondo della scuola, coinvolgerà un gruppo di studenti di alcuni licei e istituti superiori di Firenze in un articolato iter laboratoriale. Digital Tenax Theatre, per approfondire le nuove forme di realtà, nello specifico Realtà Virtuale (VR) e Realtà Aumentata (AR). Ideato da Margherita Landi e sviluppato insieme a Massimo Bevilacqua, in collaborazione con Giovanni Landi e Omar Rashid, che avrà esito pubblico nel 2019.

Tenax Academy 

Un progetto nato dalla voglia di tramandare dei saperi che, dopo 37 anni di esperienza nel settore, Tenax ed i suoi resident si sono sentiti in dovere di condividere.
Alla Academy, i cui corsi si terranno a partire da martedì 18 settembre, rinomati dj, producers, tecnici di studio e specialisti di settore terranno lezioni pratiche e teoriche di mixaggio e produzione di musica elettronica, andando ad analizzare tutte le molteplici sfumature dell’arte del djing.

Tra i professori che accompagneranno gli studenti in questo percorso formativo i resident del Tenax,
Alex Neri, Marco Faraone, Mennie e Cole, oltre a Matteo Zarcone aka Zee, Mass Prod, Tommy Bianchi, Malandra Jr, Rufus e Ennio Colaci.

Share.