Alimentazione: il cibo che fa bene al cervello.

0

Il cervello umano è un organo potente, ma per farlo funzionare bene occorre fornirgli il carburante migliore una dieta bilanciata ricca di carboidrati , proteine e grassi buoni insieme ad altri nutrienti. Quindi ragazzi per riuscire meglio negli esami di tutti i giorni, seguite queste dritte!!

 

Se tenete alla salute e all’integrità della vostra “materia grigia”, un’ assunzione di questi cibi si rivela quindi una buona idea.

I cibi migliori per la mente sulla base delle evidenze della ricerca scientifica, sono:

1) pesce azzurro di mare (sgombro, sardina, alice, aringa, pesce spada ecc.), ricchissimo di acidi grassi della serie omega 3, essenziali per il buon funzionamento del sistema nervoso.

2) noci: anche loro contenenti omega 3 e quindi buona alternativa al pesce per i vegetariani. Le noci hanno anche quantità interessanti di vitamina E, altro nutriente del cervello e antiossidante.. Consumatele come spuntino, 2-3 alla volta, e sceglietele di qualità: non devono avere il guscio troppo chiaro (vorrebbe dire che sono state sbiancate chimicamente), né essere irrancidite (assaggiatele prima di acquistarle), devono essere integre e l’interno non deve essere secco (scuotetene una e verificate che non si senta alcun rumore).

3) pomodoro: il cui contenuto dell’antiossidante licopene – oltre che di vitamina C – lo rende prezioso per il buon funzionamento del cervello, e anche per la salute della mente e della pelle.

4) uova: il cui tuorlo contiene colina, necessaria alle membrane cellulari e alla trasmissione degli impulsi nervosi. La colina è indispensabile anche per lo sviluppo cerebrale del feto e del bambino. Il tuorlo è inoltre ricco di vitamina E;

4) acqua: stupisce i più, ma anche una leggera disidratazione (di alcune ore) può far calare le capacità del cervello, comprese quelle di apprendimento. Quindi ragazzi non scordatevi di bere 🙂

Inoltre vi ricordo i principali microelementi indispensabili per la concentrazione e memoria:

Zinco

fonti vegetali: tutti i cereali e i legumi, frutta oleosa.
tra gli ortaggi: carote, cavolo verde, sedano, spinaci.
fonti animali: carne e pesce in generale (acciughe, polpo, seppie, ostriche).

Ferro

fonti vegetali: legumi, pomodori essiccati, radicchio verde, rucola, tarassaco, spinaci, foglie di rapa, germe di frumento, muesli, fiocchi d’avena, semi oleosi e frutta secca.
fonti animali: fegato, carne in generale, pesce (ostrica, cozza, mormora, scorfano, pagello).

Magnesio:

fonti vegetali: cereali integrali, legumi, semi oleosi, bietola, spinaci, carciofi, zucchine, banane.
fonti animali: formaggi stagionati (grana, pecorino), pollo, tacchino, bresaola, uova.

Colina:

verdure (in particolare lattuga e cavolfiore), come lecitina si trova nel tuorlo d’uovo (ricco inoltre di fosfatidilserina, utile per la memoria), cereali e legumi (soia).

Inositolo:

Agrumi, cereali integrali, noci, semi oleosi e legumi.

Seguendo questi preziosi consigli scoprirete quanto una corretta alimentazione possa migliorare le prestazioni del nostro organo principale.

Emma Balsimelli
nutrizionista
C/o Azienda Ospedaliera Careggi (FI)
Studi Medici Arcobaleno (PT)
collabora con il programma “la vita in diretta” in onda su Rai 1

Share.