Il design del Borro: made in Ferragamo

0

All’interno del Palazzo Spini Feroni di Firenze, sul Lungarno Acciaiuoli, nel 2013 prende vita il sogno della famiglia Ferragamo, il Borro Tuscan Bistro. Un luogo a metà strada tra ristorante, wine bar e negozio, che prende il nome dalla tenuta della famiglia, il Borro.

Il Palazzo Spini Feroni in cui si trova il concept store, è un palazzo storico fiorentino dalle origini antiche, infatti la sua costruzione, voluta dal ricco mercante e politico Geri Spini, risale al 1289; successivamente ampliato e rimaneggiato, nel 1674 diventa proprietà del marchese Francesco Antonio Feroni, per poi negli anni a venire passare “di mano in mano” fino ad arrivare, nel 1938, sotto l’attuale proprietà di Ferragamo.

ferragamo il borro

Salvatore Ferragamo acquisì il Palazzo rendendolo sede e, principale boutique per la sua attività, che divenne meta di molte star del cinema e del jet set internazionale per ordinare le sue famose calzature. Dopo la morte di Salvatore Ferragamo, nel 1960, l’azienda passò nella mani della moglie Wanda e dei figli che nel 1995 aprirono il Museo Salvatore Ferragamo, ampliato nel 2006, oggi occupa il basamento dello storico edificio.

Attrazioni del Palazzo Spini Feroni sono sicuramente le vetrine dello showroom della Maison e il Museo annesso ma, rivolto verso il Ponte Santa Trinita e quindi verso l’Arno, dal 2013 attrae i passanti il concept store Il Borro Tuscan Bistro che offre prodotti di eccellenza biologica provenienti dalla tenuta della famiglia Ferragamo, nel Valdarno aretino. In una posizione invidiabile, “Il Borro Tuscan Bistro” presenta un design che rispetta il luogo dove si trova, prediligendo colori neutri insieme ad arredi contemporanei.

Lo store è caratterizzato principalmente dall’uso del legno che ritroviamo a terra, con un parquet a spina francese, negli arredi in stile country-chic e nei mobili che riempiono le due sale, sui toni del grigio, dove è possibile trovare bottiglie di vino e prodotti in vendita. Il lungo bancone all’entrata è rivestito anch’esso in legno con un lungo piano in marmo, mentre in fondo alla seconda sala si trova la cucina a vista, sempre nel mood del bancone all’entrata. Proiettati verso un futuro sostenibile, la famiglia Ferragamo,  ha scelto materiali di provenienza toscana di alta qualità ed è stato fatto un attento studio di lighting design, scegliendo luci a led, che ritroviamo nelle ceiling lamps in ferro, negli illumina quadri e nei led che illuminano le arcate affrescate e gli scalini di passaggio tra le due sale; inoltre sono stati installati piani cottura ad induzione per un risparmio energetico senza però rinunciare alla qualità.

ferragamo il borro

L’atmosfera che questo Tuscan Bistro trasmetta è molto rilassante e, grazie all’arredamento, porta a pensare di non essere più in centro città ma in una lussuosa tenuta in campagna dove rilassarsi con un bicchiere di buon vino e salumi toscani. L’intento di far respirare l’aria della Firenze d’altri tempi mixata alla contemporaneità senza rinunciare al buon cibo e alla convivialità è stato raggiunto con successo tanto che la famiglia Ferragamo ha voluto far respirare l’aria Toscana anche fuori dal Bel paese, aprendo nel 2017 un altro Borro Tuscan Bistro a Dubai. 

Articolo a cura di Valentina Malevolti – Martina Mustur 
Ph: Studio63

Share.