Dimore storiche – Palazzo dei Pittori

0
2 di 3

Considerato tuttora il “condominio degli artisti”, il Palazzo dei Pittori si è evoluto nel tempo ed ha accolto nelle sue stanze gli artisti di “oggi” come grafici, fotografi, 3d management, architetti e interior designers.

Impossibile non notarlo se ci passi davanti, la sua struttura in stile umbertino di color rosso pompeiano e le sue imponenti vetrate catturano l’attenzione, sia di giorno che di notte, lasciando intravedere la vita dentro il palazzo. Varcando il portone in noce, ci ritroviamo nel monumentale androne caratterizzato dai colori rosso, verde e giallo. Da qui, attraversando un portale sovrastato da un timpano, si arriva alla scalinata in pietra serena con ringhiera in ferro che ritroviamo anche nell’illuminazione e nelle vetrate, la quale ci conduce attraverso i tre piani principali.    
Al centro della tromba delle scale, la fascia alta delle pareti e il soffitto sono caratterizzati da dipinti incorniciati elegantemente in oro dove corrono i nomi di grandi artisti come Bernard de Palissy, Bernardino Poccetti, Jean Cousin, Mareshal De Metz, artisti pittori, ceramisti, incisori curiosamente attivi tutti come pittori e maestri di vetrate.

2 di 3
Share.

About Author

firenzeurbanlifestyle.com

⚡ Free magazine e sito web sulla vita a Firenze ⚡ instagram: @ful_magazine