Le foto di Giacomo Pirozzi raccontano la crisi umanitaria in Moldavia

Le foto di Giacomo Pirozzi raccontano la crisi umanitaria in Moldavia

Le foto di Giacomo Pirozzi raccontano la crisi umanitaria in Moldavia: il fotografo fiorentino ha realizzato uno splendido servizio fotografico per illustrare il lavoro di UNICEF in Moldavia, a pochi passi dalla difficile situazione ucraina.

Giacomo Pirozzi è un fotografo UNICEF che documenta il lavoro dell’UNICEF e la condizione dei bambini  in giro per il mondo da più di 30 anni e ha viaggiato in oltre 150 paesi. Da qualche giorno é tornato dalla Moldavia (sua ultima missione UNICEF) dove ha visitato comunità, istituzioni e progetti supportati dall’UNICEF con un occhio particolare alla crisi dei vicini Ucraini. Una serie di immagini selezionate raccontano il suo viaggio fra le famiglie ucraine e moldave!

Il lavoro di UNICEF

Le foto di Giacomo Pirozzi raccontano la crisi umanitaria in Moldavia ma anche l’operato di UNICEF che lavora per la realizzazione dei diritti dei bambini e delle donne della Moldavia dal 1995. Il lavoro svolto con il governo, la società civile, i media, le imprese e altri ha portato a progressi nella realizzazione dei diritti dei bambini in una serie di aree e l’accresciuto impegno all’adempimento della Convenzione sui diritti dell’infanzia (CRC). Il lavoro dell’UNICEF affronta i problemi di tutti i bambini del paese per migliorare la loro salute, istruzione, sviluppo e protezione.

L’UNICEF sostiene sia il governo che la società civile per garantire l’inclusione sociale dei bambini e delle loro famiglie che sono a rischio di esclusione a causa di disparità geografiche, povertà, etnia, disabilità, genere e mancanza di cure parentali. I settori di intervento sono: salute, formazione scolastica, protezione dei bambini, porre fine alla povertà infantile, sviluppo della prima infanzia, giustizia, immunizzazione e impegno giovanile.

La crisi della guerra in Ucraina

Dall’inizio della crisi dei rifugiati ucraini in Moldova, UNICEF si è affermata come un partner fidato scelto nella fornitura umanitaria, nella protezione dei minori, nell’istruzione, nella salute, nella nutrizione, acqua, servizi igienico-sanitari e protezione sociale. Attraverso una rete di 11 Punti Blu (Blue Dots) UNICEF/UNHCR, hanno fornito l’accesso a 189.650 persone (68% donne e ragazze) e ha collaborato con 37 istituzioni governative, autorità locali e ONG per realizzare azioni umanitarie per i bambini rifugiati in Moldavia. In collaborazione con la National Health Insurance Company, l’UNICEF ha garantito l’accesso gratuito all’assistenza sanitaria per i bambini rifugiati.

ARTICOLI CORRELATI