Le pazze paillettes di Enrico Coveri

0
1 di 3

Enfant prodige, amante di paillettes, colore e trasgressione, sua maestà Enrico Coveri

Enrico Coveri nasce a Prato nel 1952, lontano dal palcoscenico della moda di Firenze. Pur di entrare a farne parte accetta qualsiasi ruolo, da modello a ballerino e nel 1974 inizia a disegnare le sue collezioni per un’azienda di maglieria. Da qui al successo internazionale il passo è breve. Settimana della moda di Parigi – anno 1977, presenta la sua prima collezione. Mai un altro italiano prima di lui aveva potuto calcare le passerelle del prêt-à-porter francese. Il successo è impressionante e alla sua prima apparizione diviene immediatamente l’enfant prodige della moda italiana.

1 di 3
Share.

About Author

Avatar

Fabrianese di nascita ma fiorentina di adozione, con la passione per i viaggi, la fotografia e l’architettura. Classe 1991, Pesci, collezionatrice seriale. Laureata in Architettura, indosso mocassini e ascolto indie rock. Leggo libri e vedo film.Dal 2017 ho il mio Blog di viaggio Tornopercena.com e oltre a collaborare con FUL – Firenze Urban Lifestyle, scrivo anche per National Geographic Traveler, Artribune e Viaggio nel Mondo.

Sostieni FUL – Magazine

FUL Magazine nasce nel 2011 con l’intento di far conoscere un’altra Firenze, quella #oltrelacupola. Da allora raccontiamo la cultura urbana, l’arte, la fotografia, la street art, la musica, il design e le innovazioni della nostra città. Le grandi mostre e le piccole gallerie, gli eventi internazionali e quelli più underground, il cibo di strada e i ristoranti, i cocktail bar e i bar storici o i vinaini e ancora, i teatri, i cinema e le persone. Insomma, una città unica al mondo che potete trovare sul nostro sito, sui nostri social e sulla nostra rivista cartacea.

Siamo orgogliosi della nostra indipendenza, crediamo profondamente nella nostra offerta informativa e culturale e pensiamo che possa contribuire a far vivere la nostra città in modo intenso, ma sempre critico. Ci sforziamo e ci sforzeremo sempre per mantenere FUL gratuito ma, come potete immaginarvi, non è facile. Se quindi apprezzate quello che facciamo, avete la possibilità di sostenerci con un contributo. Grande o piccolo che sia, sarà comunque per noi importantissimo per migliorare il nostro modo di fare giornalismo e la vostra informazione. Grazie!

Informazioni Personali

Totale Donazione: €2,00